EconomiaPolitica

Compostaggio a Battipaglia, affidati i lavori alla Monsud spa

BATTIPAGLIA. L’impianto di compostaggio si farà e questo si sa da mesi. Nonostante cortei, proteste e promesse rimaste più nel cielo delle ipotesi che sul suolo della realtà, va avanti l’iter per la costruzione della struttura a Battipaglia.

Il 3 ottobre, come fa sapere il Mattino, sono state aperte le buste delle sei offerte giunte da altrettante aziende per costruire l’impianto di compostaggio. L’offerta più economica è risultata quella della Monsud spa di Avellino. Su un importo complessivo dell’appalto di 7 milioni 474mila euro, la ditta ha offerto un ribasso del 27%. A conti fatti, l’impianto costerà meno di 5 milioni e mezzo di euro.



Oltre alla Monsud spa, avevano partecipato alla gara d’appalto il Consorzio Integra, con un ribasso del 15,23%, la Research Consorzio Stabile (ribasso del 15%), Ecoimpianti s.r.l. (10,439%), Intercantieri Vittadello spa (11,43%),Coparm srl (9,25%).

L’impianto tratterà 35.800 tonnellate di rifiuti l’anno.

 

Il ruolo dell’amministrazione comunale

 

L’amministrazione comunale, guidata dalla sindaca Cecilia Francese, sarà lunedì a Napoli per discutere dell’impianto con la Regione Campania.

Sarà una chiacchierata di cortesia, ma non eviterà assolutamente la realizzazione della struttura sulla zona industriale di Battipaglia. L’amministrazione, giunta in evidente ritardo sul problema, potrebbe rimanere anche a casa.

 

Impianto mai in discussione

 

La costruzione dell’impianto di compostaggio, finanziato dalla Regione Campania quando al Comune di Battipaglia c’era il governo provvisorio della commissione straordinaria, non è stata mai in discussione.

Una timida reazione dell’amministrazione è giunta solo quando i giochi erano fatti.


La replica del comitato

 

http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/compostaggio-battipaglia-comitato-la-nostra-lotta-diventa-piu-aspra/


 

Articoli correlati

Back to top button