Elezioni 2019 a Pagani: il Pd guarda ai civici, Bottone in discussione

salvatore bottone

I vertici provinciali e regionali del Pd non sarebbero soddisfatti di Bottone come candidato sindaco a Pagani: il partito starebbe puntando a un civico

PAGANI. I vertici provinciali e regionali del Pd non sarebbero soddisfatti di Bottone come candidato sindaco a Pagani: il partito starebbe puntando a un civico.

Bottone in discussione? Il Pd starebbe puntando a un nuovo candidato

Salvatore Bottone perde i pezzi e forse anche la candidatura a sindaco di Pagani per le prossime comunali. Nel Partito Democratico di Pagani potrebbe spuntare un nuovo nome come candidato a sindaco e magari potrebbe essere individuato nell’area civica.

Secondo indiscrezioni, il Pd locale potrebbe decidere di cambiare rotta e sostenere un nuovo candidato sindaco visto che sarebbero venuti meno diversi accordi siglati tempo fa con il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e Campania Libera. Uno stravolgimento dei piani che sarebbe legato soprattutto alla candidatura in vista di Aldo Cascone (sostenuto tra l’altro in Campania Libera da Luca Cascone, consigliere regionale) e a quella ufficiale di Raffaele De Pascale, sostenuto da Enrico Coscioni (anche quest’ultimo vicino a De Luca). 

Nei mesi scorsi, i vertici provinciali e regionali del Pd avrebbero deciso si muoversi in maniera compatta sul nome dell’attuale sindaco della città liguorina, ma dato che questa compattezza sembrerebbe venuta meno, visti soprattutto i recenti risvolti, non si esclude che anche il Pd potrebbe sentirsi libero di fare scelte diverse rispetto al passato, magari aprendo nuovi orizzonti a un nuovo candidato legato alla società civile. 

D’altra parte, gli scossoni sarebbero partiti anche da parte dello stesso Bottone, il quale sarebbe stato criticato per non aver rispettato la sua idea iniziale con i vertici del partito, cioè presentare una sua coalizione compatta. Ed è qui che emergerebbe il problema principale: nelle ultime settimane, molti suoi fedeli sono passati dalla parte di Raffaele De Pascale o addirittura di altri candidati a sindaco. 

Un particolare che quindi avrebbe indotto il Pd di Pagani e una parte del centrosinistra a guardarsi intorno e aprire una nuova discussione per l‘individuazione di un sindaco. Una situazione alquanto clamorosa se si tiene conto che il Pd è da diverso tempo sostenitore numero 1 del sindaco di Pagani. La situazione odierna però potrebbe dire tutt’altro: non si esclude un ballottaggio inaspettato. 

 

 

 

TAG