Elezioni comunali 2019 a Capaccio Paestum: sarà ballottaggio Alfieri-Voza

comunali-capaccio-paestum-ballottaggio-alfieri-voza

Elezioni comunali, si va al ballottaggio tra Franco Alfieri e Italo Voza. Sarà il secondo turno a decretare chi sarà il nuovo sindaco di Capaccio Paestum

Elezioni comunali, si va al ballottaggio tra Franco Alfieri e Italo Voza. Sarà il secondo turno a decretare chi sarà il nuovo sindaco di Capaccio Paestum. Un lungo e appassionante pomeriggio, con i voti dei venti seggi che hanno sancito un primo verdetto, con il ballottaggio che vedrà di fronte, fra due settimane, la nuova sfida tra Franco Alfieri e Italo Voza.

Elezioni comunali 2019 a Capaccio Paestum: ballottaggio Alfieri-Voza

Per l’ex primo cittadino di Agropoli 6462 voti, con il 47,51% delle preferenze, seguito da Italo Voza, con 27,05% e 3679 voti. Tagliato fuori dalla competizione Enzo Sica, che chiude con 3460 voti, con il 25,44% dei voti. Secondo ballottaggio consecutivo per Voza, a due anni di distanza dalla sfida contro Francesco Palumbo.

I dati definitivi del primo turno

LEGGI ANCHE: Preferenze liste e candidati

Elettori: 18.429 | Votanti: 13.960 (75,75%) Schede nulle: 240 Schede bianche: 116 Schede contestate: 2 | Dato aggiornato al: 28/05/2019 – 04:06

 

Il commento di Franco Alfieri

“Oggi si è chiuso il primo tempo di una campagna elettorale entusiasmante. Sono soddisfatto perché questo risultato rappresenta una testimonianza di fiducia e stima verso la mia persona. È stata una bella storia di democrazia, il popolo sovrano che decide e sceglie il proprio futuro. Nonostante la mia verità e la mia storia siano spesso state oggetto di attacchi e strumentalizzazioni.

Ringrazio i Cittadini di Capaccio Paestum e i 128 candidati della coalizione. Con il ballottaggio si apre ora una nuova fase che affronterò con serenità e impegno, nella certezza che il traguardo finale è davvero a un soffio.

Noi non ci fermiamo. Già da domani tornerò ad incontrare i Cittadini mettendo sempre al centro il programma e le idee per il futuro della Città. A testa alta andiamo avanti, per il bene di questa terra”.

TAG