Politica

Comune contro la sindaca, dirigenti nel mirino: ecco chi rischia la poltrona

BATTIPAGLIA. Due dirigenti, un nuovo segretario comunale, un garante della legalità, due tecnici inviati dalla Prefettura e, alla fine dell’anno, anche il cambio al vertice del comando di polizia municipale. Inoltre, riorganizzazione totale dell’ufficio tecnico, con suddivisione del settore rispetto all’urbanistica, del servizio finanziario, dell’avvocatura, dell’informatica e dell’area degli affari generali. La sindaca Cecilia Francese sta preparando il terreno per la rivoluzione del Comune di Battipaglia.

I due dirigenti saranno assunti con contratti a tempo determinato, utilizzando le possibilità offerte dal ministero dell’Interno per i Comuni sciolti per infiltrazioni camorristiche. Un dirigente andrà a guidare il nuovo settore dell’urbanistica. Dovrebbe trattarsi dell’architetto Ivonne De Notaris, professionista di 43 anni attualmente in servizio presso il settore urbanistica, governo del territorio e gare della Provincia. Il secondo dirigente, invece, dovrebbe guidare l’ufficio finanziario, al posto di Giuseppe Ragone, o l’avvocatura, sostituendo Giuseppe Lullo. Il segretario comunale, per ora, è stato nominato per sostituire Salvatore Massi, andato in ferie per gli ultimi giorni del suo mandato. Rossella Grasso, denominata “lady di ferro” nei suoi trascorsi tra i vari Comuni della Campania, resterà a Battipaglia solo fino al 12 agosto. Per quella data, stabilita direttamente dalla segretaria per improrogabili esigenze personali e professionali, la sindaca Francese dovrà avere in mano un altro nome per colmare il vuoto in un settore nevralgico del Comune.

La figura del Garante della Legalità dovrà essere istituita dal consiglio comunale. «L’obiettivo per noi è preciso – ha fatto sapere la sindaca Francese – entro l’autunno il Garante dovrà essere operativo. Metteremo subito mano al piano anticorruzione, da riscrivere sulla base delle disposizioni della Autorità nazionale anticorruzione pubblicate nella primavera di quest’anno». Il nome che la prima cittadina proporrà all’assise per ricoprire tale carica sarà quello del magistrato Alfredo Greco. Un nome già fatto dalla sindaca negli ultimi giorni della campagna elettorale e che aveva creato un certo imbarazzo dopo la smentita da parte dello stesso Greco, che aveva fatto sapere di un suo «rifiuto secco e categorico».

La questione era nata a causa di un equivoco tra lo staff di Cecilia Francese e il magistrato che potrebbe, nel frattempo, essere sanato. Il prefetto Salvatore Malfiha già risposto positivamente alla richiesta della sindaca Francese «per ottenere due tecnici sovra ordinati che seguiranno l’attività amministrativa indicandoci le soluzioni migliori per sistemare la macchina comunale». Resteranno a Battipaglia per sei mesi, come prescrive la legge per i Comuni che escono dallo scioglimento per infiltrazioni camorristiche. Sulla nomina di un nuovo comandante della polizia municipale, che prenderà il posto di Giorgio Cerruti la sindaca avrà tempo fino a novembre per decidere. Sarà nominato anche un direttore generale del Comune, nella persona di Camillo Valitutti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button