Cronaca

Il Comune di Pontecagnano si costituisce parte civile nel processo per l’omicidio di Anna Borsa

Il Comune di Pontecagnano parte civile per l'omicidio di Anna Borsa. La giunta ha avviato l'iter con una delibera approvata nelle scorse

Il Comune di Pontecagnano si costituisce parte civile nel processo sull’omicidio di Anna Borsa, la ragazza uccisa lo scorso 1 marzo dall’ex compagno Alfredo Erra. La giunta ha avviato l’iter con una delibera approvata nelle scorse ore, sottolineando come l’amministrazione “intende lottare contro ogni forma di ingiustizia per rendere effettivi i diritti umani, il rispetto della persona e l’uguaglianza degli essere umani”.

Omicidio Anna Borsa, Comune di Pontecagnano si costituisce parte civile

L’azione intrapresa da Palazzo di Città – come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino – è stata annunciata dal sindaco Giuseppe Lanzara poche ore dopo il dramma di via Tevere ed è appoggiata da Anna Petrone, Consigliera di Parità della Provincia, resasi disponibile a supportare l’ente.

Articoli correlati

Back to top button