CuriositàEconomiaPolitica

In due comuni della provincia di Salerno è stata vietata la plastica

Due comuni della provincia di Salerno sono “Plastica Free“. Si tratta di Caggiano e Pollica. Entrambi hanno anticipato la direttiva Europea che mettere fuori legge la produzione, commercializzazione ed utilizzo di materiali usa e getta in plastica. E che sarà a pieno regime dal 2020.

Pollica “Plastica Free”

Pochi giorni fa, il Comune di Pollica aveva presentato, al Museo Vivo del Mare di Pioppi, l’ordinanza che vieta alle attività ristorative ai bar e alle strutture ricettive di utilizzare materiali plastici non compostabili.

La decisione era giunta su spinta di Legambiente Campania onlus, che porta avanti da anni la sfida per un mondo plastic free, e in collaborazione con il Museo Vivo del Mare di Pioppi e Vele Spiegate, il campo di volontariato in barca a vela di Legambiente dedicato al tema del marine litter (i rifiuti in mare) in corso fino a fine luglio lungo le coste cilentane.

Caggiano “Plastica Free”

Oggi è toccato a Caggiano. Il sindaco, Giovanni Caggiano, ha vietato l’utilizzo di piatti, bicchieri e posate in plastica per tutte le sagre che si svolgeranno prossimamente sul territorio caggianese.

L’ordinanza anticipa la direttiva Europea che entrerà a pieno regime nel 2020, che mette fuori legge la produzione, la commercializzazione e l’utilizzo di materiali usa e getta in plastica non compostabile.
Si potranno quindi utilizzare solo posate ecosostenibili e compostabili.

“L’ordinanza rafforzerà il primato italiano appena raggiunto dal Comune di Caggiano nel campo della raccolta differenziata e consentirà di scalare la Top ten europea dei Comuni virtuosi in campo ambientale”, fanno sapere dal Comune.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio