Cronaca

Una comunità in festa per il ritorno di Michele, controlli ok all’Ospedale di Polla

SALA CONSILINA. È stato accompagnato presso l’Ospedale di Polla, per gli opportuni controlli il 25enne di Sala Consilina Michele Gallo, ritrovato domenica mattina nel territorio di Caselle in Pittari dopo che di lui si erano perse le tracce da una decina di giorni. Sta bene, le sue condizioni generali non destano preoccupazione ed è lucido tanto è vero che subito dopo i controlli è stato fatto rientrare a casa dove ha ricevuto l’abbraccio dei familiari.

Una comunità in festa per il ritorno di Michele Gallo

Il ragazzo intorno alle 2.30 del 12 luglio scorso, era uscito di casa, privo di telefono cellulare, senza dire nulla ai genitori con cui vive. Per dieci giorni del 25enne non si sono avute notizie: l’unica traccia, qualche giorno dopo, è stato il filmato delle telecamere presenti nel bar dell’area di servizio di Caselle in Pittari. Michele Gallo indossava gli stessi abiti del giorno in cui è scomparso: pantaloncini scuri, una maglia a maniche lunghe blu e scarpe da ginnastica bianche.

Ha dormito in un ricovero improvvisato

Il giovane avrebbe dormito in una sorta di ricovero improvvisato, e si è nutrito probabilmente con ortaggi rinvenuti nei campi agricoli della zona.

Per bere Michele si avvicinava alla zona del fiume. Probabilmente era alla ricerca di cibo o di acqua quando è stato fermato da Eugenio, l’uomo che l’ha incontrato e riconosciuto.

Il ritrovamento di Michele Gallo

Alla domanda “sei Michele?” il giovane ha risposto affermativamente, ed è stato Michele stesso a comunicare i numeri di telefono di casa e dei familiari per la telefonata che, domenica mattina, ha significato la fine di un vero e proprio incubo.

Articoli correlati

Back to top button