Cronaca

Ripartono le consegne a domicilio, ma a Salerno molti gestori dicono no “I costi sono eccessivi”

Ripartono le consegne a domicilio in Campania, ma molti gestori di Salerno dicono no, i costi da sostenere sono troppi e ci sono ancora troppe restrizioni, a partire dagli orari. In tanti hanno scelto di aspettare fino a quando la situazione sarà più chiara

Consegne a domicilio dal 27 aprile, a Salerno molti gestori dicono no

La categoria aveva premuto affinchè almeno la consegna di cibo a domicilio ripartisse, per cercare di ammortizzare la mancanca di guadagni, ma la nuova ordinanza ha generato malcontento, e molti gestori hanno scelto di aspettare ancora.

Le nuove regole

In base alla nuova direttiva della Regione, non sarà possibile servire cibo all’interno dei locali, inoltre il personale dovrà indossare guanti, camici monouso e sovra-scarpe, e il locale dovrà essere sanificato ogni volta.

Costi elevati

I costi, in questo modo aumentano, a fronte di una clientela che è ancora incerta e che non ha fretta di fare mangiare la pizza o fare la fila per la colazione al bar.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto