Curiosità

Consigli per l’illuminazione industriale: le lampade a LED

L’efficienza della tecnologia LED

L’utilizzo di lampade industriali a LED è la soluzione ideale per i capannoni, gli stabilimenti, i magazzini, gli hangar e qualsiasi altra struttura simile. La tecnologia in oggetto, infatti, rappresenta un vero e proprio simbolo di qualità e risparmio: un sistema del genere si caratterizza per una notevole efficienza luminosa e garantisce prestazioni elevate anche con il passare del tempo. Tali lampadine, inoltre, sono concepite nel pieno rispetto dell’ambiente e delle norme in vigore che tutelano le condizioni dei dipendenti. La loro bassa temperatura limita il rischio di corto circuito e, quindi, di incendi ed esplosioni.

Chi opta per i fari, per le plafoniere e per gli altri tipi di lampade a LED incrementa nel complesso gli affari della propria azienda, proprio perché accresce il comfort e la sicurezza dello spazio lavorativo. A tutto ciò si unisce una riduzione dei costi di gestione e di manutenzione dell’impianto elettrico.

L’importanza di una corretta distribuzione dei punti luce

Prima di ricorrere a questa soluzione, tuttavia, bisogna informarsi riguardo la giusta disposizione dell’illuminazione all’interno dell’edificio industriale, che sia un capannone, un centro logistico, un laboratorio di produzione e così via. Per aderire completamente alla normativa, infatti, è essenziale collocare fari, pannelli e plafoniere in angoli strategici, in modo che l’intero locale risulti adeguatamente rischiarato e che il personale non corra pericoli a causa della scarsa visibilità. Ciò che bisogna fare è un accurato calcolo illuminotecnico, in base alla planimetria della struttura e alle sue dimensioni. A tale scopo è consigliabile rivolgersi a un professionista del settore, che progetterà in maniera ottimale la posizione dei punti luce nelle varie stanze.

Un piccolo suggerimento: i Certificati Bianchi sono utili per ottenere lampade industriali a LED a prezzi del tutto convenienti. È preferibile, inoltre, servirsi delle forniture delle società italiane, non solo per la rinomata eccellenza degli articoli made in Italy, ma anche per non andare incontro a problemi relativi alla garanzia. Qualora una lampadina funzioni male è indispensabile poter contattare subito il produttore.

Tenendo conto di queste premesse e beneficiando del parere di un esperto per distribuire al meglio l’illuminazione, sarà possibile rendere l’ambiente più confortevole e ridurre enormemente il consumo di energia elettrica. Le lampade a LED per capannoni sono concepite per eliminare gli sprechi e per abbattere i costi connessi alla gestione degli impianti. Questa tecnologia, infatti, è contraddistinta da un’efficienza altissima, pari a circa 150-200 lumen/watt, ed è anche incredibilmente longeva. Basti pensare che una lampadina può durare fino a 100.000 ore, un quantitativo impensabile se ci si limita ai sistemi tradizionali. Si tratta, in effetti, di un autentico investimento per il futuro dell’azienda, volto a migliorarne la situazione economica.

Un confronto tra lampade a LED e neon

Se si paragonano le lampade industriali a LED e quelle al neon, appare evidente che le prime sono di gran lunga più vantaggiose. La tecnologia LED, innanzitutto, è caratterizzata da una maggiore resistenza, fattore che determina un’illuminazione costante senza abbassamento del flusso luminoso. Ciò è importante perché spesso, nei capannoni, le luci restano accese di notte e di giorno. Questa fondamentale qualità si unisce a una temperatura inferiore rispetto a quella del neon, nonché a un voltaggio più basso. Diminuisce, in tal modo, il rischio di scosse elettriche per chi lavora nello stabilimento.

Le lampade a LED, in aggiunta, sono più ecologiche e non prevedono l’impiego di gas nobili e mercurio. Non possiedono copertura in alluminio, bensì un particolare rivestimento che evita la dispersione dei fotoni e convoglia correttamente il fascio di luce. Un altro pro riguarda l’accensione, che nei sistemi a LED è immediata e non include quello sfarfallio che si rivela tanto fastidioso alla vista. Tutti questi pregi garantiscono la sicurezza, il comfort e il benessere del personale.

Ottimo è l’indice di resa cromatica, ossia la capacità della sorgente di restituire i colori e le sfumature dell’oggetto illuminato. Un simile elemento influisce positivamente sia sulle attività lavorative, sia sullo stato d’animo dei dipendenti. Infine le lampade industriali a LED, a differenza di quelle al neon, sono in grado di rischiarare anche gli edifici con un soffitto molto alto.

Articoli correlati

Back to top button