Politica

Consiglio comunale a Mercato San Severino termina con colpo di scena

MERCATO SAN SEVERINO. Ieri sera a Mercato San Severino si è tenuto il consiglio comunale, tra i pretesi chiarimenti e le diserzioni finali.
Poche ore fa, però, si è conclusa  presso l’aula consiliare la seconda parte del consiglio comunale che doveva decidere le sorti amministrative e si è conclusa nello stupore più generale a causa di un particolare colpo di scena.

In aula erano presenti il sindaco Antonio Somma e i suoi assessori, il presidente del consiglio comunale Fabio Iannone; il Vice Presidente Enza Cavaliere, e per la controparte hanno presenziato alla seduta da un lato la maggioranza di Vincenzo Bennet ; mentre dall’altro Annalucia Grimaldi.

Due erano i punti all’ordine del giorno: l’assestamento generale di Bilancio e salvaguardia degli equilibri del Bilancio 2017. Tutta l’opposizione ha provveduto, esponendo il proprio parere in merito ai presunti dubbi e alle perplessità presenti in aula, a chiedere chiarimenti in merito al bilancio e al debito finanziario pregresso.

Al termine delle richieste, mentre tutta la sala attendeva una risposta da parte del Sindaco e dell’amministrazione vi è stato un colpo di scena, stando a quanto riporta zeroottonove: tutti i consiglieri di maggioranza, ad eccezione di Bennet e del Vice presidente Cavaliere, hanno deciso di lasciare la sala senza voler ricevere una risposta.
L’Assessore al Contenzioso e alle Politiche Sociali Angela Boccia ha, dunque, commentato l’episodio in questo modo:

«Premesso che questo sia compito dell’area legale noi in questo periodo abbiamo verificato lo stato del contenzioso, con continua corrispondenza con l’Avvocato Izzo, chiedendo sistematicamente continue verifiche a riguardo.

Agli atti del Protocollo, l’ufficio legale non ha notificato nessuna problematica o notifica da parte della Corte D’Appello. Quindi i debiti preesistenti indicati in precedenza, ad oggi non ci sono. Il debito era già inserito e riconosciuto nel bilancio Romano del Dicembre 2014 quindi già approvato da voi anni prima. L’amministrazione comunale se e quando si troverà a notificare questi debiti pregressi ne prenderà atto».

L’amministrazione comunale, in fine, sottolinea come l’obiettivo principale sia il risanamento comunale, qualcosa che si può ottenere solo attraverso la trasparenza e l’onestà di tutti i coinvolti.

Articoli correlati

Back to top button