Senza categoria

Consorzio di Bonifica, Marra: “Notificato il ricorso del Comune di Scafati”

SCAFATI. Prosegue l’attività dell’amministrazione comunale di Scafati contro il Consorzio di Bonifica. È stato notificato questa mattina ad istanza dell’avvocato Germana Pagano, alla quale era stato affidato l’incarico, il ricorso promosso dinanzi alla Commissione Tributaria di Salerno avverso e per l’annullamento delle richieste di pagamento inviate dal Consorzio di Bonifica al Comune di Scafati.

“Riteniamo – dichiara il legale del Comune di Scafati – che l’imposizione sia illegittima per violazione dell’art. 860 c.c. nonché dell’art. 10 del r.d. n. 215 del 13.02.33 e successive mod. in quanto, l’obbligo di contribuzione deve gravare solo sui proprietari di immobili che traggano un reale ed effettivo beneficio dalla bonifica e un incremento di valore direttamente proporzionale alle opere di bonifica ed alla loro manutenzione”.

Ad occuparsi della questione avviata dall’amministrazione comunale, è stata la consigliere comunale Brigida Marra che, nelle scorse settimane aveva annunciato il ricorso e aveva deciso in uno all’assessore ai lavori pubblici Giancarlo Fele, di richiedere attraverso una nota ufficiale al Consorzio stesso, quali opere fossero state realizzate sul territorio comunale nel periodo compreso tra il 2005 e il 2015 nonché, quanto fosse stato incassato attraverso i contributi consortili e quanto presuntivamente investito sul territorio stesso.

“Da statuto, sono tante le funzioni che l’ente di bonifica dovrebbe espletare tra cui, anche occuparsi di quei canali che durante la stagione invernale e non solo, sono corresponsabili delle continue esondazioni del fiume Sarno che mettono in ginocchio gli scafatesi. Noi non siamo contro nessuno ma, il senso di responsabilità e la fiducia dei cittadini che ci hanno votato, merita assolutamente il nostro intervento anche attraverso azioni forti quando emergono dubbi sull’attività di un qualsiasi ente. Come ho già dichiarato precedentemente, la sospensione del pagamento non ci soddisfa, se è vero che il Consorzio non reca alcun beneficio e/o vantaggio al nostro territorio, vogliamo l’annullamento delle richieste di pagamento. Attenderemo pertanto, la decisione dei Giudici Tributari di Salerno, nella cui attività confidiamo”, ha dichiarato Marra.

Articoli correlati

Back to top button