Controlli dei Nas a tappeto nel salernitano: sequestrati alimenti poco sicuri

alimenti-sequestrati

Controlli a tappeto nel salernitano da parte dei Nas. A San Gregorio Magno hanno sequestrato 5 tonnellate di mangimi a base di mais, orzo, fave e bietola

Nell’ambito della sicurezza alimentare i Carabinieri del NAS di Salerno, diretti dal Maggiore Vincenzo Ferrara, hanno controllato diversi esercizi dediti alla commercializzazione, preparazione e somministrazione di alimenti nelle province di Salerno, Avellino e Benevento.

Sequestro nel salernitano di alimenti poco sicuri

Tra le varie città interessate dai controlli figurano anche Salerno, Battipaglia e Agropoli. Sono state sequestrate oltre 2 tonnellate di alimenti non tracciati e, anche con la collaborazione di personale delle locali ASL, sono stati chiusi tre ristoranti, vari depositi di alimenti, due mense scolastiche, tre panifici, sei bar, un asilo nido a causa delle precarie condizioni igienico sanitarie, strutturali ed organizzative rilevate.

San Gregorio Magno, dopo aver controllato uno stabilimento di materie prime per mangimi, i militari del NAS di Salerno hanno sequestrato 5 tonnellate di mangimi a base di mais, orzo, fave e bietola in quanto non tracciati.

A Salerno, invece, era stato attivato un laboratorio di analisi risultato non autorizzato. Immediato il sequestro della struttura, necessario per tutelare l’incolumità degli ignari clienti e pazienti.

TAG