Economia

Convergenze espande la propria infrastruttura di rete Wireless con l’attivazione del nuovo nodo di Polla

Convergenze, il nuovo nodo per la rete a Polla rappresenta un ulteriore upgrade della rete Wireless

Convergenze, operatore di tecnologia integrato attivo nei settori Telecomunicazioni ed Energia 100% green, presente sul territorio nazionale anche attraverso il brevettato network EVO (Electric Vehicle Only), amplia la propria infrastruttura di rete Wireless tramite l’attivazione del nuovo nodo di Polla, in provincia di Salerno, rafforzando il proprio presidio nel Vallo di Diano, un territorio rilevante dal punto di vista economico e dove non sono presenti altri operatori.

Convergenze, nuovo nodo per la rete Wireless a Polla

L’integrazione e il potenziamento del nodo di Polla rappresenta un ulteriore upgrade della rete Wireless di Convergenze, formata da oltre 100 ponti radio distribuiti a livello regionale, di cui il 13% direttamente connessi alla dorsale in fibra, alimentati con tecnologia UWA (Ultra Broadband Wireless Access). Essi rappresentano il primo presidio territoriale di Convergenze e ricoprono un ruolo strategico per lo sviluppo commerciale della Società.

Il potenziamento della rete Wi-Fi compensa l’assenza delle altre tecnologie di connessione nel Vallo di Diano, un territorio particolarmente ampio ma di complessa infrastrutturazione, perché non raggiunto in tutta la sua estensione dalle tecnologie via cavo (Ftth e Fttc). Il nuovo nodo faciliterà inoltre l’acquisizione di nuovi clienti sulla rete Wireless, coerentemente con quanto comunicato in sede di IPO.

La soddisfazione del Ceo

Rosario Pingaro, Amministratore Delegato e Presidente di Convergenze ha così commentato: “L’attivazione del nuovo nodo potenzia ulteriormente la competitività e la completezza della nostra offerta in ambito TLC. La nostra rete Wireless ultrabroadband raggiunge i più elevati standard di connettività disponibili in Italia, ora questo nuovo upgrade conferma la nostra volontà di crescere nei territori e il nostro impegno per creare un’infrastruttura che garantisca il miglior servizio possibile in termini di capacità, velocità ed affidabilità di rete. Stiamo portando avanti quanto previsto dalle linee guida strategiche adottate in sede di IPO, utilizzando i proventi raccolti in quotazione per la crescita della nostra infrastruttura di rete proprietaria”.

Articoli correlati

One Comment

Back to top button