La cooperativa sociale Galahad completa e amplia la distribuzione di mascherine in tnt per la Caritas parrocchiale di Matierno-Pastorano-Cappelle

mascherine-salerno

La cooperativa sociale Galahad completa e amplia la distribuzione di mascherine in tnt per la Caritas parrocchiale di Matierno-Pastorano-Cappelle

Dopo le prime 40 mascherine in tessuto non tessuto donate alla Caritas parrocchiale di Matierno-Pastorano-Cappelle, guidata da don Marco Raimondo, la cooperativa Galahad ha completato l’iniziativa di supporto alle fasce deboli patrocinata del Settore Politiche Sociali del Comune di Salerno, in collaborazione con il Nucleo Comunale della Protezione Civile.  Tra giovedì e venerdì, infatti, la cooperativa ha coordinato la distribuzione di altre 300 mascherine in totale, di cui 200 destinate ai commercianti e alle persone in difficoltà residenti a Matierno, quartiere in cui opera il Centro per la Legalità ed altre 100 alla Domus Misericordiae e agli abitanti bisognosi di Brignano, attraverso la mediazione del parroco don Rosario Petrone. A consegnare i dispositivi protettivi di tessuto non tessuto, il Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno capitanato dal responsabile dell’Emergenza, Mario Sposito. La seconda tranche di mascherine solidali è frutto del lavoro di Mirko Raiola e dei suoi collaboratori che stanno supportando le realtà del territorio con la fornitura gratuita di tali protezioni, preziose per la tutela della salute della cittadinanza e presto obbligatorie in tutta la Campania.

“In vista dell’obbligo delle mascherine che entrerà a breve in vigore su tutto il territorio regionale, insieme al Settore Politiche Sociali guidato dall’assessore Nino Savastano e di supporto alla distribuzione delle mascherine della Regione fatte pervenire alle famiglie tramite Poste Italiane, abbiamo ritenuto utile dare una mano concreta ai cittadini in difficoltà e, in generale, a chi è particolarmente esposto in questa emergenza di cui non è stata ancora decretata la fine – ha detto la presidente di Galahad, la giornalista Marilia Parente – Se le prime 40 mascherine donate sono state prodotte dal giovane Elvis, tra i più talentuosi utenti del laboratorio creativo-sartoriale del Centro per la Legalità di Matierno, la seconda consegna è stata resa possibile grazie al supporto del Nucleo Comunale della Protezione Civile guidato da Mario Sposito che si è reso disponibile in toto in questa, come in altre occasioni di aiuto, nonchè alla generosità di Mirko Raiola e della sua squadra produttori e donatori dei dispositivi. Tali mascherine, lo ricordiamo, potranno essere riutilizzate, dopo essere state disinfettate. Abbiamo inteso fare la nostra parte in questa delicata emergenza, in sinergia con il presidente della Caritas, nonché parroco di Matierno, don Marco Raimondo con cui collaboriamo con il nostro Centro per la Legalità e con don Rosario Petrone, parroco di Brignano e guida della Domus Misericordiae che ospita i detenuti che hanno ottenuto una pena alternativa al carcere e con cui, insieme ai nostri utenti, abbiamo una cooperazione”. “Ringraziamo Mirko Raiola e gli amici di #mascherinAmica per la donazione e siamo contenti della sinergia che si è venuta a creare con Galahad, come con le parrocchie e le altre realtà del territorio salernitano”, ha osservato il responsabile all’Emergenza della Protezione Civile, Mario Sposito, in prima linea insieme ai suoi volontari, nell’emergenza Covid-19, per l’aiuto, il monitoraggio e il supporto alla comunità.

E il parroco don Marco Raimondo incalza: “Le mascherine saranno distribuite alle persone supportate dalla Caritas parrocchiale e ai commercianti del quartiere che hanno mostrato la loro generosità e il loro altruismo verso chi è in difficoltà e che rappresentano una categoria esposta in questa emergenza, per via del contatto con il pubblico”. Dello stesso avviso don Rosario Petrone: “Siamo contenti di collaborare in sinergia con Galahad e le altre realtà del territorio: sarà nostra premura distribuire le mascherine ricevute ai detenuti e alle persone in difficoltà della comunità”.

La Spesa SoSpesa continua

Continua, intanto, la Spesa SoSpesa nei 32 negozi salernitani aderenti (il cui elenco è consultabile sul sito istituzionale del Comune di Salerno e sulla pagina Facebook “Centro per la legalità –coop. Galahad). Grazie all’iniziativa patrocinata dalle Politiche Sociali del Comune di Salerno, i cittadini generosi, quotidianamente, possono acquistare uno o più prodotti in più rispetto a quelli che occorrono loro, per riporli, dopo aver effettuato i pagamenti, in un carrello dedicato alla raccolta alimentare.  Le persone in difficoltà, dal canto loro, dopo aver effettuato le loro compere, hanno la possibilità di prelevare gratuitamente da 1 a 3 prodotti presenti nel carrello (o anche qualche prodotto in più, qualora il carrello fosse particolarmente pieno). Tale modalità di ricezione dell’aiuto pensata risulta basata sulla “buona fede” dei beneficiari della “Spesa SoSpesa”: i cittadini non devono esibire alcuna documentazione attestante il loro reddito (utile per accertarne il bisogno), né recarsi al market in orari e giorni stabiliti per la distribuzione, in quanto, nel rispetto della normativa vigente, queste ultime disposizioni potrebbero causare assembramenti di persone o contatti ravvicinati tra fruitori del servizio e personale del market.

L’appello:

“Invitiamo tutti a continuare a fornire il loro prezioso contributo: donare prodotti conservabili, quali olio, pasta, pelati e latte a lunga conservazione, risulta di notevole supporto alle tante famiglie che continuano ad affrontare un momento difficile”, hanno concluso dalla cooperativa Galahad.

E prosegue, intanto, pure il monitoraggio settimanale nei market aderenti a cura della cooperativa Galahad: come da accordi comunali, qualora il numero dei pacchi donati dai generosi fosse superiore rispetto a quelli ritirati dalle persone meno abbienti, il Gruppo Comunale della Protezione Civile di Salerno, capitanato dal responsabile dell’Emergenza, Mario Sposito, sta provvedendo a ritirarli presso i supermercati, per devolverli ad altre famiglie in difficoltà, evitando ogni eventuale spreco.

 

Memo – Elenco market e negozi alimentari aderenti:

  1. Carrefour Market Salerno 2 – via Posidonia, 132
  2. Carrefour Market – via San Leonardo 120 Traversa Migliaro, 18
  3. Supermercato Carrefour Express – piazza Sant’Agostino 27/28
  4. Supermercato Etè – via Paolo de Granita 11
  5. ReStore Supermercato Cash and Carry Dettaglio e Ingrosso- via Pandolfina Fasanella, 23
  6. Autuori Surgelati– viale Antonio Gramsci, 73
  7. Todis Supermercato Salerno- via Roberto Volpe
  8. Sigma – via Manganario 27
  9. Conad City– via irno 29/33
  10. Salumeria di Cuoco Assunta – via Nizza 142
  11. MD Discount – via San Leonardo 236
  12. L’arte della frutta– via Indipendenza 26
  13. Minimarket Da Nello – via Brignano Inferiore 98
  14. Cremeria “Antonio” di Cantarella Antonio – piazza Matteo Luciani 6/7
  15. Alimentari De Maio Luisa – via Carmine 81
  16. Conad Superstore – via delle Calabrie 4
  17. Conad Superstore – Centro Commerciale Le Cotoniere, via dei Greci 5
  18. Conad – via Volontari della Libertà 45
  19. Iacovazzo Punti vendita diretti a Salerno – via Zanotti Bianco 65, Pastena / via Robertelli 36, Torrione
  20. Surgelati Piazza Malta di Forte Domenico – Piazza XXIV Maggio, 16/bis
  21. Conad City – Via Ogliara, 125,
  22. Maxi Sidis – via Valerio Laspro, 58
  23. Gran Risparmio – via Fratelli Del Mastro, 14
  24. Il sapore della frutta di Luca Cafaro – via fiume 126, Mariconda
  25. Surgelati Venditti – via Santa Margherita 21, Pastena
  26. Salumeria Salernitana – via Bernardo Gaeta 6
  27. Conad City – piazza Portarotese 12
  28. Decò 5020 Elle.Di.Effe. S.r.l. – Via Vernieri 17
  29. Amatè Salerno (prodotti biologici)- via Rocco Cocchia 161
  30. Cavalieri Ettore Cremeria – via Baratta Silvio 101
  31. Wein Haus- via Michele Vernieri N.38B
  32. Pescheria A’ licella – via Michele Vernieri 36/B

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè