Eventi e culturaMusica

CorACor ad Italia’s got talent: il coro arcobaleno incanta i giudici

Con ”’A città ‘e Pullecenella”, ad Italia’s Got Talent, il “CorAcor”, ha lasciato i giudici senza parole ottenendo, inoltre, una standing ovation dal pubblico.

Il CorACor, coro LGBTQI di Napoli, è un progetto musicale dell’associazione i Ken O.N.L.U.S. che invita le persone ad aggregarsi intorno alla cultura musicale, scegliendo d’incontrarsi e studiare attraverso la musica lottando per la visibilità delle persone LGBTQI e per la piena integrazione delle persone eterosessuali nella comunità gay lesbica e trans. Tra loro c’è anche il salernitano Quirino.


https://youtu.be/GrVMzTRtQ-8


“I nostri modelli di ispirazione sono i grandi cori LGBT Americani di San Francisco, Los Angeles e Chicago – fanno sapere i membri del gruppo – Il coro vuole arrivare a parlare al cuore delle persone e delle istituzioni per far sentire la voce di coloro che, quotidianamente, subiscono discriminazioni a causa del modo con cui esprimono la loro affettività, la loro sessualità ed il loro orientamento sessuale.

Una voce diversa dal solito, perché è una voce che canta e dialoga con gli altri in forme nuove, per mostrare che tutte le persone possono essere felici e degne di rispetto, indipendentemente da chi è l’oggetto del loro amore”.

Il Coro è incontro, socializzazione e confronto tra persone amanti della musica che con professionalità, costanza e volontà vogliono intraprende un percorso culturale e sociale che vedrà momenti di partecipazione e condivisione pubblica attraverso performance ed esibizioni.

Il coro è diretto dal maestro Marco Traverso ed esplora quasi 600 anni di storia della musica muovendosi fra sacro e profano, aspirando a creare un rapporto con il pubblico basato su una forte simbiosi e un profondo affiatamento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button