Coronavirus, si aggrava l’anziano di Nocera Superiore di nuovo positivo

anziano-ospedale

 È risultato nuovamente positivo al coronavirus a distanza di due mesi dalla guarigione: si aggravano le condizioni dell'89enne di Nocera Superiore

È risultato nuovamente positivo al coronavirus a distanza di due mesi dalla guarigione: si aggravano le condizioni dell’89enne di Nocera Superiore ricoverato domenica pomeriggio al polo Covid di Scafati.

Si aggrava l’anziano di Nocera Superiore di nuovo contagiato

Il pensionato ha iniziato a manifestare nella notte problemi respiratori dovuti alla polmonite interstiziale emersa dalla tac. I vertici del
“Mauro Scarlato” fanno sapere che l’aggravamento delle condizioni del paziente è dovuto, in realtà, ad una serie di fattori connessi ad un quadro clinico generale complesso, non certo a complicanze scatenate dal virus. «Si tratta di un paziente cardiopatico, con patologia tumorale, attualmente tenuto sotto osservazione, e in isolamento, nel reparto di malattie infettive», conferma il direttore sanitario del Dea Nocera-Pagani-Scafati Maurizio Maria D’Ambrosio.

TAG