Coronavirus a Caggiano, via screening sulla popolazione: l’annuncio del sindaco

screening-medici-gratuiti-amalfi

Emergenza Coronavirus a Caggiano, da martedi 28 aprile partirà lo screening sulla cittadinanza. Si partirà dalle persone più esposte al contagio

Emergenza Coronavirus a Caggiano, da martedi 28 aprile partirà lo screening sulla cittadinanza. Si partirà dalle persone più esposte al contagio come: medici di base e operatori sanitari, volontari della Protezione civile, farmacisti, Forze dell’Ordine, Polizia Municipale, operatori ecologici, dipendenti pubblici, commercianti ed esercenti. A rendere nota la notizia il primo cittadino Modesto Lamattina.

Coronavirus a Caggiano, via screening sulla popolazione

Da martedì prossimo 28 aprile, prenderanno il via le operazioni di screening sulla popolazione, in particolar modo per le persone maggiormente esposte al rischio contagio da Covid-19.

Grazie al supporto dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, saranno effettuati tamponi solo in alcuni comuni della provincia di Salerno e grazie all’impegno compatto dei 5 sindaci ex zona rossa, lo screening verrà effettuato sui medici di base e operatori sanitari, volontari della Protezione civile, farmacisti, Forze dell’Ordine, Polizia Municipale, operatori ecologici, dipendenti pubblici, commercianti ed esercenti che hanno continuato il loro lavoro e tutte le persone che hanno svolto attività lavorative in questo periodo.

Mai come in questo momento, dopo diverse settimane di quarantena, è di fondamentale importanza effettuare screening di massa, per poter accedere con una maggiore serenità al graduale allentamento delle restrizioni previste dalla fase due.

Ringrazio tutti voi per la collaborazione e la costanza dimostrata in tutto questo lungo periodo nel rimanere a casa e invito ancora una volta, a rimanere ancora a casa, non siamo ancora fuori pericolo, il virus è ancora una minaccia per la nostra salute.

Responsabilità, non abbassiamo ancora la guardia dopo tanto sacrificio”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG