Coronavirus: nel Vallo di Diano si teme un nuovo focolaio, sotto osservazione Agropoli

Coronavirus

Si riducono i nuovi contagi da coronavirus anche in Cilento e nel Vallo di Diano, tra le zone più calde della regione Campania. A Padula tre contagi

Si riducono i nuovi contagi da coronavirus anche in Cilento e nel Vallo di Diano, tra le zone più calde della regione Campania. Nella giornata di ieri, Padula ha fatto segnare tre nuovi contagi, portando il totale nel comune a cinque. Tra loro, c’è la proprietaria di una casa di riposo e per tale ragione, i 15 ospiti e i 5 operatori saranno sottoposti a tampone. Si vuole evitare un nuovo focolaio, come già successo per gli ospiti della residenza per anziani di Sala Consilina.

Coronavirus nel Vallo di Diano

Per quanto riguarda il Vallo di Diano, il numero totale dei contagiati da coronavirus è di 132. Di questi, 69 a Sala Consilina, 16 a Caggiano, 12 a Polla, 5 a Padula.

Coronavirus in Cilento

La situazione di Agropoli rimane sotto stretta osservazione. In totale, sono venti le persone contagiate in città e restano da verificare altri cinque tamponi. Tamponi negativi anche sul personale dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania dove ad oggi si registra la positività di due infermiere, le cui condizioni sono comunque buone. Una di queste è di San Mauro La Bruca comune dove ieri sono arrivati i risultati di ulteriori tamponi, anche in questo caso negativi, così come quelli eseguiti a Roccagloriosa.

Coronavirus negli Alburni

Per quanto riguarda gli Alburni, il numero di contagi resta fermo ai due coniugi residenti a Sicignano degli Alburni.

TAG