Emergenza coronavirus, contributo regionale per l’affitto: modalità e scadenze per il Comune di Battipaglia

coronavirus-contributo-affitto-battipaglia

Emergenza coronavirus, contributo regionale per l'affitto: modalità e scadenze per il Comune di Battipaglia. Il modulo da scaricare e tutte le informazioni

Emergenza coronavirus, contributo regionale per l’affitto: modalità e scadenze per il Comune di Battipaglia. Potranno accedere al contributo, secondo i criteri stabiliti nell’Avviso, i nuclei familiari titolari di un contratto di locazione, che hanno subito una diminuzione del reddito a seguito delle misure restrittive per l’epidemia da COVID-19. L’ammontare del contributo concesso è pari al 50% del canone mensile, per tre mensilità, per un importo massimo complessivo pari a 750 Euro.

Coronavirus, contributo affitto a Battipaglia: le modalità

Il Comune di Battipaglia con delibera di giunta n. 68 del 28 aprile 2020 ha stabilito di avvalersi della facoltà dei Comuni di acquisire le domande, prioritariamente, per il tramite o col supporto dei Centri di assistenza Fiscale o delle Organizzazioni Sindacali; di stabilire che il termine ultimo per l’arrivo delle domande è il giorno 11 maggio, sino alle ore 10,30 e che la graduatoria, sarà stilata secondo i criteri di seguito indicati, nel seguente ordine di priorità:

• maggior numero di componenti il nucleo familiare;

• maggior numero di minori (0-18 anni);

• ordine determinato dal codice fiscale;

L’Ente ha scelto inoltre di confermare l’erogazione del contributo spettante ai soggetti collocati nella graduatoria comunale, nella misura fissata dalla Regione Campania al 100%, le liquidazioni saranno, in ogni caso, effettuate sino a concorrenza del contributo assegnato.

Nel caso di esaurimento risorse, l’ultimo beneficiario in graduatoria, percepirà la somma residua disponibile.

Le modalità

Le domande devono pervenire entro e non oltre le 10:30 dell’11 maggio attraverso le seguenti modalità

  • A mezzo posta elettronica certificata protocollo@pec.comune.battipaglia.sa.it
  • A mezzo presentazione a mano al protocollo generale dell’ente. In considerazione dell’emergenza Covid19 sarà consentito l’accesso ad una persona per volta per maggiori informazioni chiamare ai seguenti numeri 0828/677420; 0828/677445.

Ogni pec deve contenere una sola domanda e deve avere il seguente oggetto: “SOSTEGNO AL FITTO – NOME E COGNOME DEL RICHIEDENTE”.

Nel caso di Pec, trasmessa da soggetto diverso dall’intestatario della domanda, che non sia un CAF o un’organizzazione sindacale, occorre allegare alla domanda la delega alla trasmissione via Pec.

In mancanza di delega, la domanda non sarà considerata.

L’ufficio preposto raccoglie le domande dei nuclei familiari in possesso dei requisiti previsti dalla Regione Campania e, previo controllo della regolarità formale delle autocertificazioni, predispone un elenco dei richiedenti il contributo, con indicazione dell’ammontare spettante a ciascuno di essi. Le domande incomplete non saranno prese in considerazione, a meno che non vengano integrate spontaneamente dagli utenti, ma entro il termine di scadenza della domanda.

Il suddetto elenco, redatto su apposito modello approvato dalla Regione, sarà trasmesso entro le ore 18.00 del 12 maggio 2020 alla Regione Campania che provvederà all’accredito del totale dei contributi spettanti nella misura pari alla quota di ripartizione delle risorse disponibili. Le risorse disponibili, infatti, sono ripartite in proporzione all’incidenza del numero delle domande di ciascun singolo Comune, sul numero complessivo delle domande presentate.

Il Comune, ricevuto l’accredito delle risorse regionali, provvederà all’erogazione dei contributi.


Qui è possibile scaricare il modello per la domanda.

 


 

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG