Coronavirus, fase 2: controlli al Parco Mercatello di Salerno, 5 persone multate

coronavirus-fase-controlli-parco-mercatello-salerno

Coronavirus, fase 2: controlli al Parco Mercatello di Salerno, 5 persone multate, il sindaco "Purtroppo non posso dirmi del tutto soddisfatto"

Coronavirus, fase 2: controlli al Parco Mercatello di Salerno, 5 persone multate, il sindaco “Purtroppo non posso dirmi del tutto soddisfatto: qualche assembramento e qualche violazione di troppo dell’obbligo della mascherina”.

Coronavirus, fase 2 a Salerno: controlli al Parco Mercatello

Questa sera sono stato al parco del Mercatello con l’Assessore Angelo Caramanno. Sono stati elevati 5 verbali.

Purtroppo non posso dirmi del tutto soddisfatto: qualche assembramento e qualche violazione di troppo dell’obbligo della mascherina.

La fase 2 è una fase delicatissima e non significa che il problema è risolto. Dobbiamo essere prudentissimi e rispettosi della nostra e dell’altrui salute. Rispettare le semplici regole prudenziali significa avere rispetto del lavoro di tanti cittadini, di tanti operatori commerciali, mercatali, artigiani che aspettano di riprendere le loro attività. Avere rispetto di tanti medici, infermieri e operatori sanitari che hanno rischiato la vita è talora sono caduti per curare e soccorrere i malati. Avere rispetto per le forze di polizia, carabinieri, finanza, polizia municipale e protezione civile che hanno lavorato con abnegazione. Avere rispetto per i tanti dipendenti comunali che hanno lavorato senza orario per distribuire i buoni di solidarietà in tempi record.

Dobbiamo essere attenti e non consentirci distrazioni e cadute di tenuta per consentire una ripresa razionale e possibile della nostra economia. Ciascuno è responsabile non solo di se stesso ma anche degli altri. Fino ad ora la Regione Campania grazie al governatore De Luca è stata un modello virtuoso, sta a noi non rovinare tutto.


coronavirus-fase-controlli-parco-mercatello-salerno


coronavirus-fase-controlli-parco-mercatello-salerno


 

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG