Coronavirus, omicidio Ridosso: il mandante spedito ai domiciliari

coronavirus-omicidio-ridosso-mandante-domiciliari

Coronavirus, omicidio Ridosso: il mandante spedito ai domiciliari. Le sue condizioni di salute non sarebbe compatili con la vita in galera

Coronavirus, omicidio Ridosso: il mandante spedito ai domiciliari. Le sue condizioni di salute non sarebbe compatibili con la vita in galera.

Il coronavirus manda ai domiciliari il mandate dell’omicidio Ridosso

L’emergenza coronavirus comincia a incidete per davvero anche sulle carceri e sulle pene da scontare da parte dei detenuti. Ferdinando Muollo, ritenuto il mandante dell’omicidio di Salvatore Ridosso, è stata trasferito dal carcere agli arresti domiciliari.

Come riporta “Il Mattino”, a far scattare tale provvedimento nei confronti del 57enne di Scafati sono state anche le sue condizioni di salute, le quali sono sarebbero compatibili con il regime del carcere. Per i medici infatti e a forte rischio contagio. Muollo sta scontando una pena dopo essere stato condannato a 12 anni e 6 mesi di reclusione con sentenza passata in giudicato. I giudici hanno deciso di scarcerarlo data la sua cardiopatia dilatativa post ischemica trattata con by-pass e fibrillazione atriale, con necessità di un percorso riabilitativo.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG