Cronaca

Covid, nuova ordinanza a Baronissi: non si potrà stazionare in tutta la città

Coronavirus, ordinanza a Baronissi: vietato stazionare in due persone in qualsiasi luogo della città a partire dal 13 novembre

Una nuova ordinanza anti Coronavirus Baronissi. Per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid 19 che negli ultimi giorni anche a Baronissi ha fatto registrare un notevole aumento dei casi, il sindaco Gianfranco Valiante ha firmato questa mattina un’ordinanza che dispone una serie di provvedimenti a tutela della salute pubblica.

Coronavirus, nuova ordinanza a Baronissi: vietato stazionare in più di due persone

Da venerdì 13 novembre e fino al prossimo 3 dicembre è fatto divieto di stazionamento plurimo – due o più persone – in tutte le aree della città. Il provvedimento, già in vigore dalle ore 20.00 alle 22.00, viene esteso a tutte le ore della giornata: sarà possibile camminare e passeggiare, recarsi presso esercizi commerciali o disbrigare commissioni, possibile fermarsi e sostare da soli ma non a più persone se non per motivi di necessità ed accertabili  (ad esempio code per entrare nei negozi, attesa dell’autobus, ecc).


“Un provvedimento sofferto ma teso alla limitazione della diffusione del contagio – spiega il sindaco Gianfranco Valiante – la situazione in città è seria, chiediamo a tutti e a ciascuno un ulteriore sacrificio e massimo senso di responsabilità perché il contagio si vince anzi tutto mantenendo il distanziamento”.

Le altre disposizioni

L’ingresso ai parchi-gioco cittadini è contingentato: ingressi limitati, dunque, per bambini accompagnati da un solo adulto per volta. Il Sindaco ha disposto inoltre la chiusura dell’isola ecologica il sabato e la domenica e il pomeriggio dei giorni feriali. I cittadini vi accederanno nelle mattine dal lunedì al venerdì scaglionati per lettere di alfabeto (lunedì famiglie dalla lettera A alla D; martedì famiglie iniziale cognome E – H; mercoledì cognomi I – N; giovedì cognomi O – R; venerdì dalla S alla Z).
Disposta inoltre la sospensione di attività di laboratori e provini teatrali anche  in assenza di pubblico e l’introduzione obbligatoria, per gli amministratori di condominio, di un registro su cui devono essere annotate tutte le operazioni di sanificazione eseguite nell’ambito delle parti comuni; vivamente raccomandata la ripetuta sanificazione di parti comuni maggiormente utilizzate come gli androni, i cortili e gli ascensori.

“Si tratta di misure necessarie che coinvolgono  tutti – continua il sindaco Valiante – il mio auspicio è che vi sia convinta condivisione da parte dei cittadini perché solo tutti  insieme si sconfigge il virus. Auspico efficacia di controllo da parte delle forze dell’ordine. Ogni sforzo da parte di tutti è fondamentale”. 


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button