Cronaca

Pellezzano, focolaio nella casa di cura “La Quiete”: paura per malati ed anziani

Coronavirus, scoppia un focolaio nella casa di cura "La Quiete" dopo la riscontrata positività al Covid di alcune persone

Coronavirus, scoppia un focolaio nella casa di cura “La Quiete” dopo la riscontrata positività al Covid di alcune persone. L’annuncio arriva dal primo cittadino di Pellezzano Francesco Morra, che ha chiesto l’intervento dell’Asl ed ha, inoltre, raccomandato alla struttura sanitaria di Capezzano di attivarsi anche attraverso laboratori privati per effettuare uno screening completo al fine di tutelare pazienti e sanitari.

Contagi nella casa di cura La Quiete

«Il rischio è che possa crearsi un focolaio» dice il primo cittadino, il quale ha scritto una missiva al direttore dell’Asl di Salerno e al Dipartimento di Prevenzione e Profilassi con urgente richiesta di screening e tracciamento dei contagi da Covid -19, sia al personale che agli ospiti della casa di cura in questione.

La lettera

«Le scrivo per rimettere alla sua attenzione il caso della Casa di Cura La Quiete ove potrebbe essersi generato un cluster potenzialmente letale per gli anziani ed i malati che vi risiedono. Invero, ho ricevuto segnalazione ufficiale di uno o più contagiati dal Covid – 19 tra le persone che vivono, per ragioni professionali e/o personali, nella comunità della Casa di Cura La Quiete’ in Pellezzano».

«per l’età avanzata degli ospiti presenti nella struttura e per le condizioni di salute degli stessi già precarie in alcuni casi, è evidente la necessità di porre in essere un’azione straordinaria, anche mediante l’elaborazione di un protocollo che coinvolga direttamente l’Ente che rappresento, che consenta di individuare eventuali altri contagiati e provvedere al loro immediato isolamento ed ancora di tracciare quanti abbiano avuto contatti con questi ultimi al fine di scongiurare una propagazione, senza controllo, del virus nella comunità che rappresento». «Per tali ragioni – conclude la missiva – vorrà assumere ogni iniziativa che riterrà opportuna affinché la complessa comunità che vive ed opera nella Casa di Cura sia sottoposta, nelle prossime ore, ai controlli necessari; contestualmente, la invito a rivolgere alla mia persona e/o ai miei uffici le richieste che riterrà necessarie e funzionali all’espletamento dello screening e al successivo tracciamento dei contagiati».

«I responsabili della struttura – spiega il sindaco – hanno provveduto a disporre la quarantena per le persone risultate positive».

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto