Pisciotta, torna l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto: l’ordinanza

scorrettezza

Pisciotta, il sindaco ha adottato un’ordinanza con la quale si stabilisce “l’utilizzo obbligatorio delle mascherine anche in tutte le aree all’aperto"

In seguito ai nuovi casi di coronavirus a Pisciotta, il sindaco Ettore Liguori, ha adottato un’ordinanza con la quale si stabilisce “l’utilizzo obbligatorio e cautelativo delle mascherine anche in tutte le aree all’aperto, oltre che, come già stabilito, negli ambienti chiusi”.

Pisciotta, obbligo di mascherina all’aperto

La decisione è stata presa alla luce dei 3 casi positivi al coronavirus emersi nella giornata di ieri a Pisciotta, oltre al caso di una donna già ricoverata in ospedale. Nella giornata di oggi sono stati eseguiti nuovi tamponi, “tutti collegati – spiega il sindaco – a una stessa, unica area di contagio e alle identiche relazioni familiari e ambientali che originano esclusivamente dal soggiorno in località Vecchia Stazione di un nucleo familiare proveniente da Salerno, nucleo familiare già da giorni trasferitosi e in isolamento nella città di Salerno”.

Il sindaco garantisce che “si stanno ponendo in essere da parte del Comune, del competente servizio Asl e delle forze dell’ordine tutte le iniziative possibili per circoscrivere l’area di contagio e tenere ragionevolmente sotto controllo il problema”. Ieri Liguori aveva già emanato un’ordinanza che ripristinava l’uso delle mascherine nei giorni di svolgimento dei mercati cittadini, oggi invece è stato deciso di ripristinare l’uso delle mascherine in tutte le aree all’aperto “per garantire il massimo di tutela possibile nello sforzo comune di chiudere, nei tempi più rapidi possibili, la pagina complicata che sta vivendo la nostra comunità il cui comportamento è stato esemplare nel periodo più problematico dell’emergenza coronavirus, e che solo per cause esterne alla sua cultura e alla sua educazione sta vivendo una difficoltà che si confida comunque di superare”.


ordinanza-pisciotta


 

TAG