Cronaca

Truffatori in azione nel salernitano: si fingono operatori sanitari dell’Asl che devono consegnare mascherina e guanti

Si moltiplicano le segnalazioni da parte di numerosi cittadini della provincia di Salerno, specialmente nella zona di Angri, che hanno denunciato la presenza di finti operatori Asl, che avrebbero citofonato in diverse abitazioni, presentendosi come personale autorizzato, incaricato di consegnare presidi di protezione come guanti e mascherine. Si tratta, ovviamente, di una truffa, portata avanti da una banda proveniente dall’hinterland napoletano.

Coronavirus: truffa finti operatori Asl in provincia di Salerno

In provincia di Salerno impazza la banda dei “finti operatori Asl”: la banda sarebbe composta da 8 persone, che si rivolgono ai cittadini con la scusa di dover consegnare loro, a domicilio, i presidi di protezione individuale, ovvero guanti e mascherine.

Rapine e violenza

Le vittime, ignare del raggiro, li accolgono in casa, e finiscono per subire furti e rapine, che a volte sfociano nella violenza. I truffatori si presentano a casa della gente perfettamente camuffati, con la divisa degli operatori sanitari e la valigetta contenente guanti e mascherine. Un travestimento ben riuscito, che fin ora ha permesso loro di mettere a segno diversi colpi.

Segnalare episodi sospetti

Numerose le segnalazioni giunte alle Forze dell’Ordine dalla provincia di Salerno, specialmente dalla zona di Angri: si invita la popolazione a prestare attenzione e a non aprire a nessuno, perchè i presidi di protezione non vengono consegnati in questo modo, come accadeva nei mesi scorsi, all’inizio dell’epidemia. Chiunque dovesse notare qualcosa di sospetto, deve immediatamente segnalarlo a Polizia o Carabinieri.

Articoli correlati

Back to top button