Cronaca

La quarantena ha causato un aumento esponenziale dei casi di violenza sulle donne: +75%

Coronavirus, la quarantena ha causato un aumento esponenziale dei casi di violenza sulle donne: +75% a livello nazionale dall’inizio del lockdown, con 7 casi di abusi che si sono verificati nel Vallo di Diano.

Coronavirus, aumentano i casi di violenza sulle donne

Se invece di pensare alle prossime vacanze estive si badasse alla tutela delle persone più deboli della società sarebbe un mondo perfetto, ma ovviamente non è così. Al momento del lockdown nessuno ha pensato di tutelare quelle famiglie in cui è in atto un conflitto e in cui la convivenza forzata avrebbe rischiato, inevitabilmente, di peggiorare le cose.

7 casi nel Vallo di Diano

In una situazione di violenza e disagio sono sempre le donne a pagare, e quando poi non è possibile scappare si finisce inevitabilmene per soccombere. Secondo gli ultimi dati, c’è stato un aumento di casi di violenza sulle donne, dall’inizio della quarantena, di circa il 75% a livello nazionale.

I casi nel Vallo

Nel Vallo di Diano i casi fin ora sono stati ben 7, tutte denunce arrivate al centro antiviolenza “Aretusa” di Atena Lucania. Un dato allarmante che mostra un terribile risvolto e che, purtroppo, è possibile arginare solo grazie ai centri antiviolenza, che non hanno mai smesso di prestare la loro opera alle donne in difficoltà

Articoli correlati

Back to top button