Cronaca

Coronavirus: riaprono cimitero e ville comunali a Cava de’ Tirreni. L’annuncio del sindaco Servalli

Dal 4 maggio riaprono ville, giardini e il cimitero comunale a Cava de’ Tirreni. Ad annunciarlo il sindacoVincenzo Servalli. Si potrà accedere con un contingentamento. Da lunedì inoltre sarà consentito l’asporto per le attività di ristorazione del comune, rispettando le distanze di sicurezza e i divieti di assembramento.

Coronavirus: le novità della Fase 2 a Cava de’ Tirreni

Fino al 3 maggio le attività del mondo della ristorazione (bar, pasticcerie, gelaterie, gastronomie, pizzerie e ristoranti) che hanno deciso di aprire, lo potranno fare soltanto per portare a domicilio il prodotto prenotato per telefono o via internet. Per i primi l’attività si potrà svolgere dalle 7 alle 14. Per pizzerie e ristoranti dalle 16 alle 23.

Dal 4 maggio è consentito l’asporto e quindi il cliente potrà recarsi presso l’attività e portare con sé il prodotto acquistato. Il tutto rispettando le distanze tra persone e con divieto di assembramento. Obbligatorio l’uso delle mascherine. Si potrà riandare al Cimitero civico con un accorgimento deciso dal sindaco Servalli, dai dirigenti, dalla Protezione Civile e dall’Ingegnere Attanasio.

Potranno accedere al Cimitero 25 persone per volta con un ‘pass’ che sarà dato all’ingresso. Il Cimitero in una prima fase resterà aperto solo la mattina però se l’andamento andrà nel verso giusto ci sarà la possibilità di un’apertura pomeridiana, questo vale anche per le Ville Comunali per garantire il controllo del divieto di assembramento.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto