Coronavirus, sulle spiagge libere di Salerno gli assistenti bagnanti

coronavirus-salerno-assistenti-bagnanti-spiagge-libere

Coronavirus, sulle spiagge pubbliche di Salerno arrivano gli assistenti bagnanti. Saranno una dozzina in tutto, in servizio dalle 9 alle 18

Coronavirus, sulle spiagge pubbliche di Salerno arrivano gli assistenti bagnanti. Saranno una dozzina in tutto, dalle 9 alle 18, per garantire non solo distanziamento sociale ma anche la sicurezza e il soccorso immediato in mare per chi è in difficoltà.

Coronavirus, Salerno: assistenti bagnanti sulle spiagge libere

La relazione tecnica, la descrizione dell’attività, l’utilizzo dei palloni ambu, e il budgetsono sono stati inseriti in una relazione, redatto da Cinzia Vaiola, e sottoposta al consigliere comunale Veronica Mondany

Salerno capofila del progetto

Gli assistenti bagnanti saranno in tutto una dozzina, con turni che copriranno l’orario dalle ore 9 alle 18, per una spesa complessiva di circa 45mila euro. Un progetto che potrebbe essere un modello per le altre località balneari d’Italia, e che potrebbe essere adottato anche ad altre città.

Le spiagge

Santa Teresa, Mercatello, Torrione e Pastena, queste le spiagge libere cittadine che verranno coinvolte nel progetto, e che coinvolge istruttori e allenatori di nuoto, in difficoltà a causa della pandemia, che potranno mettera a disposizione le proprie competenze per la comunità.

Un aiuto per una categoria in difficoltà

Coinvolti nel progetto i tesserati FIN che hanno acquisito il brevetto di assistente bagnanti della Federazione Italiana Nuoto e il brevetto di Bagnino di Salvataggio della Società nazionale di Salvamento, e che sono abilitati a svolgere l’attività di soccorso.

TAG