Cronaca

“Correte, mio figlio è posseduto da un fantasma” succede a Capaccio

CAPACCIO. «Correte, mio figlio è posseduto da un fantasma» questa la frase con la quale una famiglia ha sollecitato i Carabinieri del posto.

Sembra un film ma è successo davvero. Carabinieri e medici sul posto hanno dichiarato che sembrava di stare su un set cinematografico: collane, ciondoli sacri, immagini di santi e madonne aggiunti ai racconti di bicchieri che si spostavano da soli e strane voci durante la notte.

Insomma una famiglia in preda al delirio, al vaneggio con supposizioni del tutto sragionate e snaturate. Stupiti ed imbarazzati i Carabinieri hanno verbalizzato quanto raccontavano. I medici si sono accertati delle condizioni di salute di tutti i familiari prima di lasciare il posto.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio