Salerno, corteo anti-Salvini: processo ai contromanifestanti “Porteremo il caso alla Corte Costituzionale”

salerno-disordini-corteo-anti-lega-processo-contromanifestanti

Corteo anti-Lega a Salerno: il caso alla Corte Costituzionale come annunciato dalla difesa per i 12 salernitani finiti nel mirino dell'accusa

Inizierà a breve il processo per i 12 salernitani accusati dell’organizzazione – senza preavviso – del corteo contro la Lega a Salerno in occasione della “passeggiata per la legalità” che il partito di Salvini tenne sul Lungomare l’11 settembre del 2018.

Corteo anti-Lega a Salerno: la situazione

Come scrive Clemy De Maio sulle colonne de Il Mattino, il gip Piero Indinnimeo ha respinto la richiesta di archiviazione della Procura e ordinato l’imputazione coatta. Successivamente, i pubblici ministeri Katia Cardillo e Silvio Marco Guarriello hanno firmato il decreto di citazione diretta a giudizio per violazione dell’articolo 18 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

I prossimi step

L’appuntamento è per il 25 settembre 2020 davanti al giudice monocratico della seconda sezione penale. Il caso però potrebbe travalicare i confini salernitani e arrivare fino alla Consulta. La difesa infatti è pronta a sollevare questione di incostituzionalità sulla norma sia nel suo tenore letterale che nell’interpretazione evolutiva datale dal giudice.

 

 

TAG