Costiera Amalfitana invasa dai bus turistici: parte la petizione

bus turistici

In Costiera Amalfitana scoppia la polemica per l'invasione dei bus turistici che ogni anno affollano il territorio: parte la petizione online

COSTIERA AMALFITANA. In Costiera Amalfitana scoppia la polemica per l’invasione dei bus turistici che ogni anno affollano il territorio: parte la petizione online.

Una petizione per rimuovere i maxi bus turistici che invadono la Costiera Amalfitana

Parte la petizione pubblica “Stop all’invasione dei pullman Gran Turismo lungo la Statale 163 Amalfitana” sulla piattaforma change.org, promossa dal Coordinamento associazioni della Costiera amalfitana e indirizzata a Prefetto di Salerno, Anas, Presidente della Regione Campania, ai sindaci, al Presidente della Provincia di Salerno, ai Ministri delle Infrastrutture, dell’Ambiente, e della Salute, e per conoscenza alla Commissione Unesco.

Tante  associazioni e cittadini hanno elaborato una richiesta ufficiale, tradotta anche in inglese per un coinvolgimento internazionale, dove si chiede di «porre fine senza indugio alle criticità che integrano peraltro gli estremi per configurare la sussistenza di violazioni delle normative vigenti in materia di Sicurezza e di Protezione Civile». La strada statale che collega i paesi della Costiera è una sola e in caso di emergenza e pronto soccorso il blocco della statale soprattutto per un invasione di massa dei bus turistici potrebbe mettere a serio rischio la salute pubblica, cosi come in caso di incendio i soccorsi potrebbero ritardare in maniera determinante negativamente.
Fonte: Il Vescovado

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG