Cronaca

Costiera Amalfitana, spiagge inaccessibili: ecco la mappa

Sono tante le spiagge della Costiera Amalfitana inaccessibili:  luoghi incastonati tra piccole insenature e avvolte da fitta vegetazione. Ecco la black list della Capitaneria di Porto che ha mappato spiagge e costoni a rischio nel tratto di mare compreso tra Vietri e Positano.

Spiagge inaccessibili della Costiera Amalfitana

Sono due delle spiagge più belle della Divina Costiera, interdette per effetto di due ordinanze del 2011 aggiornate con prospetti planimetrici nel 2013 dopo una ricognizione di Capitaneria di Porto e Autorità di Bacino, dei costoni che incombono sugli specchi di mare nel tratto compreso tra Vietri e Positano. Si comincia da Positano dove è vietata la sosta e il transito da Punta Germano a Torre di Clavel fino ad una distanza di 100 metri dal costone e dalle spiagge esistenti con esclusione di quella in concessione all’Hotel Le Agavi.

Altri rischi, per i quali è interdetta la sosta e il transito nello specchio di mare sottostante fino a una distanza di 50 metri dai costoni sono stati individuati a Positano (da Torre di Clavel alla Grotta Santa Borghese Ercolani); nella zona ricadente nei comuni di Positano e Praiano e compresa tra Laurito e l’Hotel Tritone escluso; a Praiano (da Torre di Grado allo scoglio dell’Ischitella); tra Furore e Conca dei Marini (dal Vallone di Praia a Capo di Conca); ad Amalfi (dal lato ponente di Duoglio alla Spiaggia Grande di Santa Croce); a Maiori (da Torre di Tummolo a Erchie fino a Cavallo Morto o Bellavaia).

Divieto di accesso

Divieto di accesso e di transito entro i 30 metri dai costoni sono invece previsti a Positano (Arienzo lato ponente per un frontemare di 5metri); Praiano (Le Praie e La Gavitella fronte mare antistante l’area di calpestio); Conca dei Marini (Marinella di Conca); Amalfi (Le Marinelle); Maiori (Cavallo Morto o Bellavaia). Ulteriori spiagge, per effetto delle ordinanze comunali, risultano essere interdette a: Positano (a Fornillo tra il fronte mare dalla grotta Santa Borghese Ercolani fino almuro di proprietà della società F.lli Grassi); Maiori (Innamorati, Ciglio o Limoni, Sovarano o Sgarrupo, Cauco); Cetara (i Travertini o il Nido, La Campana e Lannio con esclusione per quest’ultima di 35metri a partire dalla Grotta Annunziata); Vietri SulMare (la spiaggia libera della Baia, lato ponente, sottostante al costone roccioso di proprietà comunale; Acqua r’a Fica lato ponente; Torre di Albori e il lato ponente della spiaggia denominata Lo Scoglione).

Articoli correlati

Back to top button