Cronaca

Covid, c’è la speranza: lievi miglioramenti con la cura monoclonale. Le infusioni al polo Covid di Scafati

Covid, ritorna la speranza: lievi miglioramenti con la cura monoclonale. Le infusioni sono state eseguite al polo Covid di Scafati

Covid, ritorna la speranza: lievi miglioramenti con la cura monoclonale. Le infusioni sono state eseguite al polo Covid di Scafati. I risultati sono incoraggianti. Sono più di 25 i pazienti trattati, di età compresa tra i 30 e gli 88 anni.

Covid, risultati incoraggianti dalla cura monoclonale

Il centro di somministrazione degli anticorpi monoclonali del Covid Hospital di Scafati ha aperto i battenti il 26 marzo scorso e si tratta dell’unico punto di riferimento per tutta l’Asl Salerno. Come riporta Il Mattino, già dal primo giorno sono state effettuale le infusioni.

“Alcuni dei pazienti trattati hanno manifestato lievi segnali di miglioramento già nelle 48 ore successive all’infusione. Bisogna, in ogni caso, ragionare con dati alla mano. Le attività sono iniziate solo quindici giorni fa. Siamo fiduciosi, ma c’è bisogno di tempo per fare bilanci e capire quali e quanti benefici questa terapia sia in grado di apportare ai pazienti Covid che ricevono gli anticorpi”, ha dichiarato il dottor Cicchitto, dirigente medico del reparto di Broncopneumologia, alla giornalista Daniela Faiella.


Articoli correlati

Back to top button