Cronaca

Covid, neonato di un mese è grave: salvato in ospedale a Polla | La mamma: “Grazie”

La mamma: "Grazie di tutto, non saprò mai come sdebitarmi"

Neonato di un mese, Gioele, è in fin di vita a causa del Covid: è stato salvato grazie al tempestivo intervento dei medici e sanitari dell’ospedale di Polla. La mamma: “Grazie di tutto, non saprò mai come sdebitarmi”.

Neonato in fin di vita a causa del Covid: salvato a Polla

Aveva solo un mese il piccolo Gioele, in condizioni gravi a causa del Covid. Le sue condizioni inizialmente era stabili ma ad un certo punto si sono aggravate tanto da richiedere il trasporto al pronto soccorso.

I sintomi

Il piccolo ha iniziato a sentirsi male e ad accusare vari sintomi tipicamente del virus: quali febbre alta e tosse.

“Mio figlio respirava in modo anomalo, ero in preda al panico, non sapevo cosa fare”.

L’intervento all’ospedale di Polla

Un’infermiera è intervenuta a calmarla e le ha spiegato la situazione. Ha preso il piccolo e lo ha fatto visitare da un medico. Purtroppo il piccolo era in condizioni gravi ma per fortuna non troppo preoccupanti.

A quel punto l’infermiera e i medici dell’ospedale locale sono stati al fianco dei due pazienti e il piccolo si è ripreso.

Il piccolo guerriero

Il piccolo Gioele, di solo un mese, è un stato un piccolo guerriere. “È venuto al mondo in anticipo poiché a causa di una caduta mi si è fratturato il bacino”, ha dichiarato la madre.

C’è stata infine la luce e grazie all’aiuto dello staff medico i due hanno lasciato l’ospedale senza gravi conseguenze, anzi l’infermiera l’ha chiamata per sapere le condizioni anche una volta fuori. “Devo ringraziare tutti i medici dell’ospedale”:

Articoli correlati

Back to top button