Cronaca

Maturità 2022, il Covid dilaga: 50 commissari positivi in tutta la provincia di Salerno

Il Covid dilaga anche nelle commissioni per l'esame di Maturità 2022. Sono 50 i commissari positivi in tutta la provincia di Salerno

Il Covid dilaga anche nelle commissioni per l’esame di Maturità 2022. Sono 50 i commissari positivi in tutta la provincia di Salerno: le sostituzioni sono state effettuate dai presidi essendo i commissari interni come disposto anche dal ministero dell’Istruzione.

Maturità 2022 a Salerno, 50 commissari positivi al Covid in tutta la provincia

Come scrive anche l’odierna edizione de Il Mattino, sale a 16 il numero dei presidi positivi al Coronavirus da fine giugno.  Intanto tra i presidi c’è allarme ma al contempo fiducia nelle misure di sicurezza per settembre. Secondo Barbara Figliolia, preside del liceo Severi e consigliere comunale a Salerno, “il Covid va trattato come una malattia comune. Spero vivamente che non ripristinino per il prossimo anno lo stesso protocollo di sicurezza che prevede distanziamento tra gli studenti di un metro buccale e gli ingressi scaglionati”, ha aggiunto.

Il monito di De Luca

I positivi al Covid reali in Campania sono il doppio dei dichiarati. A sostenerlo è il presidente della regione, Vincenzo De Luca“Quando arriviamo ad avere 10-15 volte più positivi rispetto allo scorso anno, è evidente che i problemi cominciano a diventare seri. Quindi bisogna essere responsabili e indossare la mascherina anche all’aperto, perché nessuno è in grado di sapere se ci sono positivi in circolazione”. A dirlo è il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della presentazione del suo libro al teatro dell’università di Salerno. “Valutiamo – ribadisce – che i positivi reali siano almeno il doppio di quelli che registriamo. Questo è un altro elemento per cui ho insistito nelle ultime settimane nell’uso della mascherina. È l’unico strumento che abbiamo di protezione, un po’ di fastidio, mi rendo conto che siamo in estate, però questo ‘rompete le righe’ non va bene perché rischiamo di avere problemi seri. Nessuna drammatizzazione, però i numeri sono quelli che sono”, ha aggiunto il governatore campano.


Leggi anche:

Articoli correlati

Back to top button