Cronaca

Covid nel Salernitano: medici no vax, l’Asl “Segnalazioni entro 15 giorni”

Dei circa mille operatori segnalati come non immunizzati alla Regione tempo fa, circa un centinaio non ha ancora provveduto alla vaccinazione

Medici no vax in provincia di Salerno: l’Asl preme l’acceleratore e comunica che “entro la prossima settimana si dovrebbe delineare il quadro dei sanitari no vax e nel giro di massimo 15 giorni scatteranno le prime segnalazioni“. Il responsabile per l’emergenza Covid dell’Asl, Arcangelo Saggese Tozzi, ha spiegato come al momento, degli originari circa 1000 gli operatori non immunizzati presenti nelle liste inviate dalla Regione tempo fa, circa un centinaio non ha ancora provveduto alla vaccinazione.

Covid: in provincia di Salerno circa 100 operatori sanitari non vaccinati

Come riporta Il Mattino, di questi, solo per una infermiera è partita la segnalazione all’Ordine, mentre resterebbero una manciata di medici che non hanno ancora risposto alla missiva. Il 90-95% dei camici bianchi, nel frattempo, ha già provveduto a recarsi presso un centro di somministrazione del siero o sarebbe in procinto di farlo.

Il resto, invece, sarebbe impossibilitato a sottoporsi all’inoculazioni per motivi di salute. “Tengo a precisare che la procedura non è lenta perché si vogliono allungare i tempi, ma bisogna rispettare tempi tecnici per evitare che quei 4-5 che non vogliono vaccinarsi approfittino di qualche vizio di forma per non farlo mette in chiaro Tozzi Tra circa una settimana potremmo avere il quadro molto più chiaro, anche perché dobbiamo mandare la pec, però non tutti, nonostante l’obbligo ce l’hanno. Il meccanismo è abbastanza farraginoso. Ci stiamo lavorando sopra“.

La situazione dei contagi a Salerno e provincia

Nella giornata di ieri sono 35 i casi positivi al Covid registrati in provincia di Salerno e riportati dall’Unità di crisi. Il totale da inizio della pandemia a 73.193. Una bimba risulta contagiata a Baronissi e per questo motivo una classe della scuola San Francesco finisce in isolamento. A comunicarlo è lo stesso primo cittadino Gianfranco Valiante. “Terza B in quarantena e in Dad da domani spiega Il provvedimento adottato dall’Asl risulta esteso anche a tre alunni deIIa seconda B che nei giorni scorsi hanno lavorato con la terza ad un progetto Pon. Tutte le altre classi proseguono regolarmente le lezioni in presenza“.

Fonte: Il Mattino


Articoli correlati

Back to top button