Cronaca

Il Covid continua la sua corsa: Salerno è al sesto posto tra le province più colpite

La situazione Covid a Salerno e provincia

Il Covid continua la sua corsa a Salerno e provincia con una impennata dei contagi del 100% in 15 giorni. L’incidenza nel Salernitano passa da 360 a 1388 casi ogni 100mila abitanti. Si attesta come sesta provincia in Italia più colpita dalla nuova ondata di contagi da Coronavirus. Lo riporta l’odierna edizione de Il Mattino. 

Covid, la provincia di Salerno è al sesto posto tra le più colpite

Sono 2mila 425, intanto, i tamponi positivi comunicati ieri dall’Unità di crisi, che portano la conta complessiva a 343mila 244 dall’inizio della pandemia. Di questi, altri 306 nuovi contagi si contano a Salerno città. Per ora, l’impatto sulle strutture sanitarie è importante, ma nei presidi salernitani si trovano ancora posti disponibili.

Maturità 2022, il Covid dilaga: 50 commissari positivi in tutta la provincia

Il Covid dilaga anche nelle commissioni per l’esame di Maturità 2022. Sono 50 i commissari positivi in tutta la provincia di Salerno: le sostituzioni sono state effettuate dai presidi essendo i commissari interni come disposto anche dal ministero dell’Istruzione. Come scrive anche l’odierna edizione de Il Mattino, sale a 16 il numero dei presidi positivi al Coronavirus da fine giugno.  Intanto tra i presidi c’è allarme ma al contempo fiducia nelle misure di sicurezza per settembre.

Il monito di De Luca

I positivi al Covid reali in Campania sono il doppio dei dichiarati. A sostenerlo è il presidente della regione, Vincenzo De Luca“Quando arriviamo ad avere 10-15 volte più positivi rispetto allo scorso anno, è evidente che i problemi cominciano a diventare seri. Quindi bisogna essere responsabili e indossare la mascherina anche all’aperto, perché nessuno è in grado di sapere se ci sono positivi in circolazione”. A dirlo è il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della presentazione del suo libro al teatro dell’università di Salerno. “Valutiamo – ribadisce – che i positivi reali siano almeno il doppio di quelli che registriamo. Questo è un altro elemento per cui ho insistito nelle ultime settimane nell’uso della mascherina. È l’unico strumento che abbiamo di protezione, un po’ di fastidio, mi rendo conto che siamo in estate, però questo ‘rompete le righe’ non va bene perché rischiamo di avere problemi seri. Nessuna drammatizzazione, però i numeri sono quelli che sono”, ha aggiunto il governatore campano.


Leggi anche:

Articoli correlati

Back to top button