Salerno, all’aeroporto i voli privati da Capodichino

aeroporto-salerno-costa-damalfi

La crescita dell' aeroporto di Salerno passa per l'accordo con Capodichino. Da ottobre il traffico privato si quadruplicherà

Passi avanti per la crescita dell’aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi. Prende forma infatti il programma di fusione tra la Gesac, la società che gestisce l’aeroporto di Capodichino, e Aeroporto di Salerno spa.

Crescita aeroporto Salerno, i passaggi

A Salerno arriverà quasi per intero l’attuale traffico “privato” di Capodichino. A sancirlo, l’Ente nazionale per l’aviazione civile che, con una disposizione dirigenziale dello scorso 21 giugno, ha stabilito proprio il passaggio di consegne di questo primo segmento di mercato.

I numeri

Cifre significative per lo scalo salernitano. Basti pensare che nel 2018 anno in cui il traffico di aviazione generale ha avuto un incremento sostanzioso, si è arrivati a 1.900 voli. Una cifra facilmente ripetibile vista l’attrattività del territorio. Lo scalo ad ogni modo dovrà prepararsi a triplicare il lavoro di gestione dei servizi a terra.

Saranno circa 4.500 gli aerei che circoleranno nei cieli del Costa d’Amalfi a partire da ottobre. In sintesi, anche 20 aerei al giorno. Una media decisamente superiore alla quota raggiunta nel 2018, e cioè di 5 voli quotidiani.

TAG