Cronaca

Soldi dalla Regione, Cstp e Buonotourist devono restituire 6 milioni: aiuti di Stato illegali

Soldi della Regione, Cstp e Buonotourist devono restituire 6 milioni. La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha bocciato i ricorsi presentati dal Consorzio Salernitano Trasporti Pubblici SpA (Cstp) e dalla Buonotourist S.r.l. contro la decisione della Commissione Ue di dichiarare come aiuti di Stato illegali le compensazioni versate dalla regione Campania per gli obblighi di servizio pubblico. Cstp e Buonotourist sono operatori privati di autobus che, tra la metà degli anni 1990 e il 2002, hanno gestito servizi di trasporto pubblico locale sulla base di concessioni rilasciate dalla Regione Campania.

Cstp e Buonotourist devono restituire 6 milioni

Il Consiglio di Stato aveva imposto alla Regione di corrispondere alla Cstp e Buonotourist rispettivamente 4.951.838 1.111.572 di euro a titolo di compensazione integrativa per gli svantaggi economici che avrebbero subito a causa della presunta imposizione di obblighi di servizio pubblico.. L’episodio risale al  7 novembre 2012.

Il 19 gennaio 2015 la Commissione aveva dichiarato che queste misure costituiscono aiuti di Stato illegali incompatibili con il mercato interno, ordinandone all’Italia il recupero dai rispettivi beneficiari. Nel 2018 il Tribunale dell’Ue aveva rigettato un primo ricorso di Cstp e Buonotourist. La Corte Ue oggi ha rigettato le impugnazioni in appello, confermando definitivamente la decisione della Commissione.

 

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto