Culturista di Nocera Superiore morta: lunga attesa per le analisi

anna-milite

Culturista di Nocera Superiore morta a Salerno: servirà un altro mese per conoscere la verità sulla morte di Anna Milite, 46 anni

Culturista di Nocera Superiore morta a Salerno: servirà un altro mese per conoscere la verità sulla morte di Anna Milite, culturista di 46 anni, deceduta a luglio scorso. Si sospetta l’assunzione delle sostanze anabolizzanti.

Culturista di Nocera Superiore morta

La Procura di Nocera Inferiore sta indagando sulla morte di una culturista di Nocera Superiore, Anna Milite di 46 anni, la quale è deceduta il 28 luglio scorso presso l’hospice Asl “La casa di Lara” a Salerno, dove era ricoverata in gravi condizioni dallo scorso mese di marzo.

A provocare la morte sarebbe stata probabilmente un’elevata quantità di anabolizzanti assunti dalla donna. Fatto sta che gli inquirenti hanno avviato le indagini dopo la denuncia della famiglia della culturista. I carabinieri di Nocera Superiore avevano infatti sottoposto a sequestro la salma e adesso continuano a tenere sotto controllo quello che potrebbe essere un giro pericoloso di sostanze dopanti.

Per la morte di Anna Milite sono attualmente indagate 3 persone: S.S., un medico 44 enne di Pompei, e due giovani, rispettivamente di Pagani e Sant’Egidio del Monte Albino, il 36enne G.R. e il 38enne G.B, rappresentanti di prodotti anabolizzanti venduti in numerose centri fitness del comprensorio. I tre devono rispondere dell’accusa di istigazione al suicidio.

Tempi lunghi per le analisi

Il consulente della procura ha chiesto una proroga, per nuovi approfondimenti di tipo medico, prima di depositare i risultati completi dell’autopsia.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG