Cronaca

Paestum, cupole nell’area dei templi: undici persone indagate

Cupole nell’area dei templi di Paestum, undici persone indagate. Ieri il pm Rinaldi della Procura della Repubblica di Salerno ha emesso undici avvisi di conclusione delle indagini nei confronti di persone accusate a vario titolo e in concorso di abuso d’ufficio e realizzazione di opere e lavori in difformità o assenza di autorizzazioni.

Cupole nell’area dei templi di Paestum, le indagini

Come riportato da Il Mattino nell’articolo a firma di Carmela Santi, l’indagine è partita nel 2014: il Comune di Capaccio Paestum acquistò, per la cifra di 628mila, tre sfere geodetiche. Una somma alla quale fu aggiunta quella di 226mila euro per installazione ed assemblaggio delle sfere.

Gli indagati

Nel mirino della Procura sono finiti:

  • Carmine Greco (funzionario comunale);
  • Rosario Catarozzi (funzionario comunale);
  • Mario Barlotti (tecnico comunale);
  • Antonio Franco (tecnico comunale);
  • Barbara Immerso (direttore dei lavori di rimozione);
  • Vittorio De Rosa (legale rappresentante della Dervit spa);
  • Alfonso D’Auria (direttore tecnico della Dervit spa);
  • Monica De Maria (legale rappresentante della Prima srl);
  • Marcello Dattilo (legale rappresentante della Socome spa);
  • Franco Carabelli (deceduto, all’epoca legale rappresentante della Tecost srl);
  • Corrado Marino Gerardo De Rosa (a capo della azienda speciale che eseguì montaggio e smontaggio).
Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio