Cronaca

Cure domiciliari interrotte ad un ragazzo di Pagani: la decisione del giudice di Nocera Inferiore

Il giudice del Tribunale di Nocera Inferiore, Raffaella Caporale, ha stabilito che devono essere riprese le cure domiciliari ad un ragazzo minorenne. Condannata, inoltre, l’Azienda sanitaria locale a pagare le spese del procedimento.

Cure domiciliari interrotte ad un ragazzo di Pagani

“La riabilitazione è un diritto. Le cure non possono essere interrotte”. Lo ha stabilito il giudice del Tribunale di Nocera Inferiore.

Il ragazzo 17enne originario di Pagani, è affetto da distrofia muscolare di Duchenne, la più grave delle distrofie. La terapia stava portando grossi miglioramenti ma poi a causa dell’esaurimento dei tetti di spesa a settembre fu sospesa. Terapia sospesa all’ora anche ad un altro centinaio di pazienti minorenni in cura, tanto da innescare la protesta delle famiglie davanti agli uffici del Distretto sanitario 65 di Nocera Inferiore. Ora la sentenza del giudice che ha ordinato la ripresa delle cure.

 

Articoli correlati

Back to top button