Cronaca

Cyberspionaggio, tra gli indagati un poliziotto ebolitano candidato al consiglio comunale

EBOLI. Cyberspionaggio, tra gli indagati per favoreggiamento nell’inchiesta Eye Pyramid, spunta il nome di un poliziotto ebolitano, sospeso dal servizio lo scorso agosto per aver presentato certificati medici falsi.

Si tratta di Maurizio Mazzella, intercettato mentre si mostrava disponibile a spiare il magistrato Eugenio Albamonte, indagando sulla sua vita privata e tenendo aggiornato Giulio Occhionero, uno dei principali indagati nell’inchiesta, ora in carcere. Mazzella ha fatto parte anche della segreteria politica di Carlo Giovanardi, oltre che ex candidato al consiglio comunale di Eboli nel 2005.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button