Cronaca

Da isola ecologica a discarica abusiva: succede a Sapri

SAPRI. Da isola ecologica a discarica abusiva: succede a Sapri dove nel 2012 furono posti i sigilli dai carabinieri del NOE. Ora la stessa zona finisce di nuovo sotto i riflettori dopo le foto dell’attivista del WWF Paolo Abbate. L’area esterna al cancello è infatti diventata una maxi discarica abusiva.

Si tratta di diversi tipi di immondizia: suppellettili, cartoni, mobili, numerosi elettrodomestici, copertoni auto, vetro, indumenti, plastica, legno, materassi e tubi di eternit.

Situata alla periferia est di Sapri, e collocata sull’argine del torrente Brizzi che sfocia nella baia, l’ex isola ecologica avrebbe potuto rappresentare un pericolo grave di inquinamento ambientale a causa del percolato che fuoriusciva dai cassoni metallici e per il miscuglio indifferenziato dei rifiuti abbandonati nel luogo.

 

(fonte e foto La Città)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button