D’Alema: «Candidatura di De Luca non più contestabile»

Massio D'Alema commenta la candidatura di De Luca alle Regionali

SALERNO. «La mia vicenda è diversa da quella di Maurizio Lupi perché io non sono un ministro che ha obblighi di comportamento che derivano dalle sua carica. Io sono un cittadino qualsiasi e sono offeso e indignato per il fatto di essere chiamato in causa per una vicenda alla quale sono del tutto estraneo». Parla così Massimo D’Alema circa la vicenda dello scandalo Cpl Concordia che vede coinvolto anche l’ex deputato Pasquale Vessa.

D’Alema ieri pomeriggio è stato a Salerno per partecipare al convegno su “Sud e fondi europei”, organizzato dall’avvocato Federico Conte.

Per l’occasione D’Alema ha commentato la candidatura dell’ex sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, alle Regionali, dopo la condanna ad un anno per abuso d’ufficio e la sospensione dalle pubbliche cariche per 18 mesi come prevede la legge Severino. «È impensabile che si consenta a De Luca di candidarsi alle primarie e poi si protesta perché ha vinto andava contestato prima, se era contestabile», ha detto in proposito D’Alema.

Leggi anche: http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/tangenti-falsa-consulenza-a-ex-deputato-vessa/

TAG