Senza categoria

De Luca, la storia (in)finita 3

SALERNO. La bufera si è abbattuta su De Luca: sul discusso ex sindaco di Salerno imperversano i venti delle condanne e dei commenti dal dente avvelenato.

Il commento di Gad Lerner

Anche Gad Lerner ha rivolto un pensiero gentile al sindaco salernitano, già sottosegretario al Ministero dei Trasporti durante il governo Letta, che in quell’occasione non volle lasciare Palazzo di Città, salvo poi doverlo fare per ben due volte nell’ultimo mese.

«Vincenzo De Luca dichiarato nuovamente decaduto da sindaco di Salerno. Non sarà il caso che si plachi e si rassegni?», si chiede Gad Lerner a mezzo social.

Doppia decadenza

Condannato per abuso d’ufficio riguardo ad alcune procedure poco chiare che riguardavano la costruzione dell’inceneritore di Salerno (mai portato a termine), lo scorso 23 gennaio De Luca è stato sospeso dalla carica di sindaco, salvo poi essere reintegrato da un provvedimento del Tar che ha annullato la sospensione lo scorso 26 gennaio.

Dopo appena 8 giorni una sentenza della Corte d’Appello ha confermato l’incompatibilità di carica per De Luca, risalente a quando, per pochi mesi, ha ricoperto contemporaneamente le cariche di sindaco e sottosegretario del governo Letta.

La storia (in)finita

De Luca ha quindi dovuto lasciare la città nelle mani del nuovo vicesindaco Napoli per due volte nell’ultimo mese. E forse la storia non finisce qui, visto che ha deciso di ricorrere in Cassazione contro la sentenza della Corte d’Appello sul doppio incarico.

Placarsi e rassegnarsi? No, Gad, non è ancora il caso.

Articoli correlati

Back to top button