Politica

De Luca sospeso: presentato ricorso al Tar

SALERNO. Vincenzo De Luca proprio non ci sta alla sentenza emessa giorni fa dal Tribunale di Salerno che lo vede sospeso per 18 mesi dall’esercizio di cariche pubbliche dopo la condanna per abuso d’ufficio e, di conseguenza, l’applicazione della legge Severino. Come riporta il quotidiano La Città, infatti, stamane il legale di De Luca presenterà ricorso al Tar per l’incostituzionalità della legge Severino, chiedendo così la sospensione della legge in questione in modo tale che Vincenzo De Luca possa tornare ad occupare la poltrona di sindaco.
Ricordiamo che De Luca è stato condannato ad un anno per abuso d’ufficio quando era commissario di governo, per la questione del termovalorizzatore che vide affidare ad Alberto Di Lorenzo l’incarico di project manager. Il termovalorizzatore dove essere costruito in località Cupa Siglia ma l’impianto non fu mai realizzato.

La reazione di De Luca

“La legge Severino è chiaramente anticostituzionale perché è una norma che vale per i sindaci, ma non per i ministri e i deputati. Ho parlato con Piero Fassino, presidente dell’Anci, e mi ha informato che è stato creato un gruppo di lavoro misto con l’Autorità anticorruzione diretta da Cantone, il quale si riunirà martedì per proporre una modifica alla legge Severino”. Lo ha scritto ieri l’ormai ex sindaco De Luca, su Facebook.
“Sapete che questa legge deve essere cambiata perché innanzitutto viola il diritto del cittadino, che deve essere considerato innocente fino al terzo grado di giudizio, e viola il principio di uguaglianza di tutti i cittadini dinanzi alla legge, allora muovetevi. Intanto vi comunico che sono candidabile”, ha poi aggiunto.

Articoli correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button