De Rosa (Smet): “Bene la riduzione dei pedaggi per mezzi green”

porto-salerno-traffico-ro-ro-crescita

"Confidiamo – dice Domenico De Rosa (Smet) – che questo sia solo l'inizio di una serie di incentivi per la mobilità sostenibile"

L’amministratore delegato del gruppo SMET, Domenico De Rosa, accoglie con soddisfazione la riduzione del 30% del pedaggio autostradale, che dal 15 giugno scorso viene applicata a tutti i mezzi alimentati a Lng (gas naturale liquefatto) e a tutti i veicoli elettrici che percorreranno la A35 Milano-Brescia e la Tangenziale Est Esterna di Milano A58. Ad annunciare la svolta è stata la stessa società autostradale Brebemi che gestisce uno degli assi viari più importanti del Nord, attraversando il cuore economico del paese, tra le province di Brescia, Bergamo e Milano.

Confidiamo – aggiunge De Rosa – che questo sia solo l’inizio di una serie di incentivi per la mobilità sostenibile. Questa riduzione deve essere il primo passo verso l’eliminazione del pedaggio per i mezzi green su tutta la rete autostradale italiana, alla stregua di quanto già avviene in Germania e in altri paesi del Nord Europa“.

Il gruppo Smet è stato pioniere nell’utilizzo dei mezzi Eco Truck a trazione Lng in Europa. La transizione energetica dell’azienda in chiave green risale infatti alla fine del 2014, quando hanno fatto il loro ingresso in flotta i primi IVECO 330cv e 400cv Stralis, di nuova generazione e quindi altamente performanti: oggi il parco veicoli è costituito da 5.500 unità di carico, il 30% dei trattori stradali è alimentato a Lng.

Entro il 2022 la flotta del gruppo SMET sarà totalmente diesel-free. “Elimineremo completamente l’alimentazione a diesel e ci concentreremo sulle trazioni alternative, che consentono una significativa riduzione delle emissioni di Co2 – conclude De Rosa – Mi riferisco in particolare ai mezzi elettrici a zero emissioni nonché ai veicoli alimentati ad idrogeno, stiamo infatti lavorando affinché siano disponibili già a partire dal 2021“.