Economia

Decreto Milleproroghe: Mutuo sospeso fino al 2020

Problemi risolti per coloro che hanno problemi al pagamento del mutuo?

Ecco le novità nel decreto Milleproroghe 2018, approvato il 25 luglio. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale numero 172.  Tale decreto proroga i termini previsti da disposizioni legislative.

Il decreto, precisamente, è entrato in vigore il 26 luglio e ha apportato numerose novità in diversi settori come quello giuridico, economico, scolastico e sanitario.

Una delle proroghe attese dalle famiglie in difficoltà è stata quella in materia di mutui. Infatti, il decreto Milleproroghe consente di allungare il periodo di ammortamento dei finanziamenti, per famiglie e piccole e medie imprese. Possono usufruire della sospensione del pagamento delle rate dei finanziamenti ancora fino al 2020. Il mantenimento della misura di sospensione dei pagamenti delle rate del mutuo si è avuto grazie ad un accordo tra diversi enti tra di loro come: il Ministero del tesoro, Ministero dello sviluppo economico, l’Associazione delle banche Italiane (ABI)e l’associazione dei rappresentanti di imprese e consumatori.

Chi può usufruire della sospensione ?

Ne possono usufruire di questa sospensione le famiglie in difficoltà, che sospenderanno il pagamento della quota capitale, ma non quella degli interessi che continueranno a maturare nel periodo di sospensione, cioè per gli anni dal 2018 al 2020.

Il pagamento delle rate del mutuo può essere sospeso per un massimo di 12 mesi. Questo va richiesto alle banche che aderiscono alla convenzione. Per poter usufruire della sospensione bisogna essere in presenza di alcune condizioni, come ad esempio: la perdita del lavoro durante gli ultimi due anni o la riduzione dell’orario lavorativo per un periodo di almeno 30 giorni.

Il decreto Milleproroghe, dopo l’approvazione al Senato, a fine mese, arriverà in Camera dove verrà approvato definitivamente.


Fonte: NewsRepublic

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button