Delitto Scafati, incontro tra Torquato e Aliberti: maggiori controlli per la sicurezza del territorio

Questa mattina, l'incontro tra i 2 sindaci per discutere di sicurezza dopo il delitto di domenica mattina in piazza Falcone e Borsellino di Scafati.

NOCERA INFERIORE. Incontro questa mattina al Comune di Scafati tra il sindaco Aliberti ed il sindaco Torquato, all’indomani dell’efferato delitto accaduto in pieno centro cittadino nella centralissima Piazza Falcone e Borsellino.

Un incontro scaturito essenzialmente dall’esigenza da parte delle Istituzioni, dei sindaci in questo caso, per il controllo della sicurezza in città.

La gravità dell’episodio di domenica mattina, vuoi per l’ora, vuoi per il luogo dove è accaduto, suggerisce una comunione di intenti tra i rappresentanti istituzionali al fine di richiedere un maggior controllo del territorio da parte di chi è preposto a ciò.

Proficuo l’incontro tra i due sindaci che hanno concordato su diversi aspetti relativi al da farsi per assicurare ai cittadini tranquillità e sicurezza.

Hanno raggiunto i due sindaci il comandante della Polizia Locale di Scafati e l’assessore alla sicurezza della giunta Aliberti.

A fine incontro le dichiarazioni del sindaco Torquato che ha auspicato un intervento deciso presso chi è deputato al controllo dell’ordine pubblico e un invito a tutte le forze politiche a non speculare sull’episodio in quanto atteggiamenti tali diventano di ostacolo e pericolosi allo svolgimento delle attività amministrative.

il sindaco Aliberti ha invece lamentato la scarsa consistenza delle unità di Carabinieri e Polizia in città.

Solo circa 25 carabinieri in una città come quella di Scafati, posta ai confini della Provincia di Salerno e al centro delle direttrici tra i paesi dell’entroterra vesuviano.

Inoltre poche sono anche le unità di Polizia Locale del Comune.

Si resta intanto in attesa delle indagini per fare luce sul movente dell’agguato di domenica.

Leggi anche: http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/uomo-ucciso-a-scafati-parla-un-testimone-i-killer-hanno-sparato-sei-colpi/

TAG